Esposizione in dichiarazione credito d’imposta pubblicità

Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16 maggio 2018, n. 90, è stato adottato il “Regolamento recante le modalità ed i criteri per la concessione d'incentivi fiscali agli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani, periodici e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, in attuazione dell'articolo 57-bis, comma 1 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96”.

Il contributo è previsto in forma di credito di imposta utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante il modello F24 ai sensi dell’articolo 17 del D. Lgs. 471/1997 a decorrere dal quinto giorno lavorativo successivo alla pubblicazione del provvedimento che comunica l’ammontare spettante.

La risoluzione n. 41/E dell’8 aprile 2019 ha istituito il codice tributo da utilizzare per la fruizione del bonus: “6900", denominato "Credito d’imposta - Investimenti pubblicitari incrementali stampa quotidiana e periodica anche on-line, emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali - articolo 57-bis, comma 1, decreto legge 24 aprile 2017, n. 50".

Per gli anni 2021 e 2022, nell’ambito del perimetro delle agevolazioni previste per fronteggiare i negativi effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, il Legislatore ha stabilito che il requisito dell’incremento di almeno l’1% dell’analoga forma pubblicitaria effettuata nell’anno precedente non sussiste, pertanto per i citati periodi il credito d'imposta spetta nella misura del 50% del totale degli investimenti pubblicitari effettuati sia su giornali quotidiani e periodici, che su emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato.

Nel silenzio della norma istitutiva e del Regolamento, come confermato da una FAQ del 23 ottobre 2019 emanata dal Dipartimento per l’informazione e l’editoria, il contributo è da considerare imponibile sia ai fini delle imposte sui redditi che della determinazione del valore della produzione soggetta all’IRAP.

Ciò comporta che per le imprese in contabilità ordinaria non sarà oggetto di una variazione in diminuzione rispetto al valore contabilizzato.

Per le imprese minori, visto che, generalmente, le spese di pubblicità sono costi di periodo, pertanto il credito d'imposta potrebbe configurarsi come un contributo in conto esercizio, fiscalmente dovrebbe essere considerato un ricavo ai sensi dell'articolo 85, comma 1, lett. g), del TUIR, con conseguente collocazione nel rigo RG3 del modello PF 2022 ed SP 2022.

Per tutti i contribuenti il bonus va esposto nel quadro RU relativo ai crediti di imposta ed in quello RS sezione Aiuti di Stato.

In riferimento al quadro RU, come precisato dalle istruzioni, nella sezione I “possono essere compilati i righi RU2, RU3, RU5, colonna 3, RU6, RU8, RU10 e RU12. In particolare, nel rigo RU5 va riportato l'ammontare del credito d'imposta spettante nella misura riconosciuta dal Dipartimento per l'informazione e l'editoria per gli investimenti pubblicitari effettuati sulla stampa quotidiana e periodica e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali nell'anno 2021”. Il codice da indicare nel rigo RU1 è “E4”.

La figura 1 riporta un esempio di compilazione del quadro RU del bonus maturato nel periodo d’imposta 2021.

Come prima evidenziato, il credito d’imposta dev’essere esposto anche nel rigo RS401 relativo agli Aiuti di Stato.

Ipotizzando che il credito riportato nel quadro RU sia relativo ad una Srl micro impresa che svolge attività di commercio all'ingrosso e al dettaglio di motocicli, la compilazione del quadro RS è riportata nella figura 2, con le seguenti precisazioni:

  • le colonne 18 e 19 si compilano solo in caso di mancata coincidenza con il periodo di imposta;
  • nel caso in cui non sia prevista alcuna localizzazione del progetto le colonne da 20 a 25 non devono essere compilate in quanto le informazioni ivi richieste si intendono riferite alla sede dell’impresa.

Fonte: fiscal-focus.it, Articoli Fisco del 5 agosto 2022

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati