Calcolo ad alte prestazioni, in arrivo 17 milioni

Il ministero dello Sviluppo economico lancia EuroHpc Ju con uno stanziamento di oltre 17 milioni. L’EuroHpc Ju agevola l’impresa comune europea per il calcolo ad alte prestazioni. Il nuovo strumento prevede un paternariato pubblico-privato che nasce con lo scopo di mettere in comune le risorse per sviluppare un’infrastruttura di supercalcolo paneuropea e sostenere le attività di ricerca e innovazione.

In particolare, il Mise, con il decreto del 6 maggio 2021, ha messo a disposizione risorse pari a 17,7 milioni a valere sul Fondo per la crescita sostenibile. Sono previsti due ambiti di intervento, legati ai due inviti emanati nel 2020. Nel frattempo, è stato già approvato il decreto direttoriale 19 luglio 2021 che definisce le modalità e i termini per la presentazione delle domande di agevolazione in favore dei progetti delle imprese italiane selezionati dall’impresa comune EuroHpc nell’ambito delle call emanate nel corso del 2020.

La domanda di agevolazione dovrà essere presentata entro l’8 settembre 2021. I progetti ammissibili devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale. Le due attività dovranno essere strettamente connesse tra di loro.

La misura è rivolta alle imprese di qualsiasi dimensione, con almeno due bilanci approvati, che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane e/o di servizi all’industria nonché attività di ricerca, già selezionate dall’impresa comune EuroHpc nell’ambito degli inviti emanati nel corso del 2020.

Fonte: Il Sole 24 ore - Norme e Tributi del 22 luglio 2021

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati