Cento aiutini per la ripresa

Il decreto Sostegni-bis non fa mancare i regali e interventi a pioggia con elargizioni di fondi apparentemente in maniera casuale. Sono previsti piccoli aiuti ai produttori di birra artigianale e ai produttori di ceramiche. Dal sostegno agli spettacoli pirotecnici, con l'istituzione di un fondo da 2 milioni di euro, agli aiuti all'industria delle conciaria per 10 milioni, sono alcuni degli aiuti previsti dalla della legge di conversione del decreto legge Sostegni bis (n. 73/2021), approvato dalla Camera dei deputati e che sarà vistato formalmente da parte del Senato a partire dal 21 luglio, considerato che il decreto dovrà approdare in legge in Gazzetta Ufficiale entro il 24 luglio 2021.

Oltre al contributo di 1 mln per il campionato del mondo MotoGp, lo sprint di aiuti per lo sport si focalizza sul nuoto, con lo stanziamento di 30 mln di euro per le associazioni e le società sportive iscritte al registro Coni e affiliate alle Federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate e agli enti che gestiscono piscine. Sono, poi, previsti 8 mln (4 mln per il 2021 e 4 mln per il 2022) a favore di Sport e Salute Spa per la riqualificazione delle piscine del Parco Foro italico di Roma e delle aree e manufatti ad essi connessi, per gli europei di nuoto 2022 che si svolgeranno nella Capitale. La stessa Sport e Salute Spa si vedrà arrivare anche 6 milioni di euro per il bando Sport nei parchi contro la sedentarietà e la promozione dell'attività sportiva all'aperto. Inoltre, al fine di incrementare l'attrattività turistica del paese in relazione allo svolgimento dei Giochi olimpici e paralimpici invernali Milano Cortina 2026 è autorizzata la spesa di 35 milioni per l'anno 2021.

Mentre per la messa in sicurezza degli impianti di sci sono previsti 30 mln. In particolare, 500 mila euro sono destinati ai comuni del Mottarone per far fronte alle esigenze connesse all'incidente della funivia legate al ristoro delle attività alberghiere e di ristorazione e bar.

A sostegno il turismo, dal fondo per il rilancio turistico delle città d'Arte si vedranno stanziati 5 mln in favore dei comuni che fanno parte dell'Unesco Creative Cities Network e 10 milioni a Roma Capitale. Inoltre, è previsto un credito d'imposta del 50% per il restauro della case storiche. Neanche i bed and breakfast sono trascurati, con i 5 milioni di euro per l'anno 2021 per il sostegno delle strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale munite di codice identificativo regionale, ovvero in mancanza, identificate mediante autocertificazione in merito allo svolgimento dell'attività ricettiva di bed and breakfast. A compensare l'Autorità di sistema portuale per i mancati introiti della tassa d'ancoraggio sospesa dal decreto, invece, è istituito un fondo di 2,2 mln.

Il fondo per le fiere ed i servizi di logistica sale di 50 mln. In campo agricolo, sono previsti finanziamenti per la zootecnica, il settore agrumicolo e l'agricoltura biologica. In particolare, sono stati inseriti 5 milioni per il fondo bovini; 5 milioni per il fondo Agrumicolo; 15 milioni per le filiere e distretti biologici e 10 milioni di contributi per i birrifici artigianali in misura pari a 0,23 euro a litro di birra presa in carico rispettivamente, nel registro della birra condizionata ovvero nel registro annuale di magazzino nell'anno 2020. Anche gli istituti di ricerca con comprovata esperienza nel campo del sequenziamento di nuova generazione (Next generation sequencing) potranno fruire di uno stanziamento pari a 46 milioni di euro per il 2021 e 23 milioni per il 2022. Inoltre, per il polo di eccellenza per la ricerca, l'innovazione e il trasferimento tecnologico nel settore automotive nell'area di crisi industriale complessa di Torino sono previsti 20 mln di euro per il 2021.

Tanto clamore, infine, ha suscitato il riconoscimento di un credito di imposta per i matrimoni. Per i settori del wedding, dell'intrattenimento e dell'horeca è previsto un contributo a fondo perduto destinato ai titolari di partita Iva che operano in questi settori. La dote è di 60 mln di euro. Si dovrà comunque attendere un decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Mef per stabilire i criteri e le modalità di applicazione del contributo, da adottare entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione.

Fonte: ItaliaOggi, Diritto e Fisco del 20 luglio 2021
Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati