Sostegni bis: nuovo reddito emergenza e bonus

Sta prendendo forma il nuovo decreto Sostegni "bis" per il sostegno economico di imprese e famiglie in questa ormai interminabile emergenza epidemiologica da COVID 19.

Potrebbe, si spera, essere l'ultimo provvedimento di emergenza perchè gli indicatori economici sull'attività e la fiducia delle imprese in Italia come in Europa, cominciano a volgere al positivo anche a detta del Commmissario Gentiloni, ma certamente per le famiglie gli effetti della crescita sono ancora lontani. 

Vediamo allora quali misure pensa di mettere in campo in governo in particolare per famiglie e soggetti piu a rischio povertà. 

Il titolo III della bozza del DL Sostegni bis da poco in circolazione, prevede una riconferma del Reddito di emergenza, nuove indennità per stagionali e occasionali, un rifinanziamento ai Comuni per la solidarietà, proroga della semplificazione per il lavoro agile, esenzioni fiscali per l'acquisto prima casa per gli under 36.  

Di seguito qualche dettaglio  per ciascuna misura.

Reddito di emergenza 2021: ulteriori mensilità

Per l'anno 2021 sono riconosciute ulteriori due quote di reddito di emergenza (REM) relative alle mensilità di giugno e luglio 2021, che andranno richieste all'inps entro il 30 giugno 2021 con le modalità già in uso per le tre mensilità del dl 41/2021. 

L'importo è invariato (da un minimo di 400 a 840 euro sulla base della composizione della famiglia). Cambia invece il mese di riferimento per il valore del reddito familiare che non dovrà superare l'importo registrato a marzo 2021. 

Le nuove mensilità di Rem saranno riconosciute anche ai soggetti che hanno terminato tra il 1°marzo 2021 e il 30 aprile 2021 Naspi e Discoll, ma in questo caso l'importo è in quota fissa di 400 euro.

Lavoro agile: proroga fino a settembre 

I termini previsti dalle disposizioni legislative in tema di smart working,  di cui all'allegato 1, numero 29, del decreto-legge n. 183/2020, sono prorogati fino al  30 settembre 2021. ln base a tali disposizioni la modalità di lavoro agile   semplificata può essere applicata dai datori di lavoro privati a ogni rapporto di lavoro subordinato, anche in assenza degli accordi individuali .

Indennita lavoratori stagionali, turismo, sport


Misure Urgenti di solidarietà alimentare e sostegno per affitti e bollette 

Per permettere ai Comuni l’adozione di misure urgenti di 

  1. solidarietà alimentare, 
  2. sostegno al pagamento dei canoni di locazione e delle  bollette per utenze domestiche delle famiglie meno abbienti vengono stanziati ulteriori 500  milioni di euro.

Sarà un decreto del ministro dell'Interno e dell'Economia a stabilire la suddivisione tra gli enti locali, entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del DL,  sulla base dei seguenti criteri: 

  1.  una quota pari al 50% del totale, per complessivi euro 250 milioni, è ripartita in proporzione alla popolazione residente di ciascun comune; 
  2. una quota pari al restante 50%, per complessivi euro 250 milioni, è ripartita in base alla distanza tra il valore del reddito pro capite di ciascun comune e il valore medio nazionale, ponderata per la rispettiva popolazione;
  3. il contributo minimo spettante a ciascun comune non può in ogni caso risultare inferiore a euro 600. 

Agevolazioni prima casa under 35

Gli atti d'acquisto di case abitazione, ad eccezione di quelle di lusso e gli atti traslativi o costitutivi della nuda proprietà, dell'usufrutto, dell'uso e dell'abitazione a favore di soggetti under 36 (36 anni non compiuti nell'anno in cui si effettua l'acquisto) godranno delle seguenti agevolazioni:

  1. Esenzione dall’imposta di registro e dalle imposte ipotecaria e castale
  2. Gli onorari notarili sono ridotti alla metà 
  3. Per gli atti soggetti ad IVA è attribuito agli acquirenti un credito d'imposta di ammontare pari all'IVA corrisposta  che puo essere usato in compensazione di imposte di registro, ipotecaria, catastale, sulle successioni e donazioni dovute sugli atti e sulle denunce presentati dopo la data di acquisizione del credito, ovvero può essere utilizzato in diminuzione delle imposte sui redditi delle persone fisiche 
  4. I finanziamenti erogati per l'acquisto, la costruzione e la ristrutturazione di immobili ad uso abitativo sono esenti dall’imposta sostitutiva delle imposte di registro, di bollo, ipotecarie e catastali e delle tasse sulle concession governative.

Le agevolazioni citate si applicano agli atti stipulati nel periodo compreso tra la data di entrata in vigore del decreto legge e il 31 dicembre 2022. 

Fonte: fiscoetasse.com, Rassegna Stampa del 4 maggio 2021

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati