Presto aiuti prevenzione contrasto sfruttamento lavorativo

La Regione Toscana ha stanziato 1.000.000 euro per finanziare progetti per la promozione di condizioni di regolarità lavorativa, contrastando il fenomeno dello sfruttamento lavorativo attraverso la presa in carico delle vittime o potenziali vittime di sfruttamento ed al loro inserimento/reinserimento socio lavorativo, e percorsi di accompagnamento e di riqualificazione che consentano l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro.

Potranno beneficiare del sostegno partenariati formati dagli enti di seguito elencati:

  • Enti locali, loro unioni e consorzi, ovvero loro singole articolazioni purché dotate di autonomia organizzativa e finanziaria, ambiti territoriali e loro enti strumentali;
  • Enti del Terzo settore operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso nonché iscritti al RUNTS;
  • Associazioni senza scopo di lucro o altri soggetti privati (enti, fondazioni, cooperative sociali, onlus ecc.) iscritti al Registro delle associazioni e degli enti che svolgono attività a favore degli immigrati;
  • Enti ecclesiastici civilmente riconosciuti;
  • Associazioni di categoria dei lavoratori e/o dei datori e organizzazioni sindacali;
  • Patronati, Enti bilaterali costituiti dalle organizzazioni dei lavoratori e datoriali di categoria, Fondi interprofessionali;
  • Società Cooperative, Società Consortili e imprese sociali operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso;
  • Operatori pubblici e privati accreditati per lo svolgimento di servizi al lavoro;
  • Organismi accreditati dalle singole Regioni/Province autonome per lo svolgimento di attività di formazione professionale e servizi al lavoro
  • Università, Istituti di Ricerca, Istituti scolastici (istruzione superiore), CPIA e CFP;
  • Organismi e organizzazioni internazionali o intergovernativi inseriti nella lista delle organizzazioni internazionali pubblicata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso;
  • ANCI regionale;
  • Altri enti pubblici;
  • Consorzi o reti tra i soggetti sopraelencati.

Modalità e termini per la presentazione delle istanze saranno definiti in seguito.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2024 - Tutti i diritti riservati