Contributi per impegni nel settore dell'apicoltura

La Regione Umbria ha approvato il bando PSR 2023/2027 che concede contributi per le attività apistiche in forma stanziale e nomade, contrastando il declino degli impollinatori e supportando pratiche volte alla tutela della biodiversità.

Possono beneficiare del sostegno apicoltori singoli e associati, gli enti pubblici gestori di aziende agricole che svolgono l’attività di apicoltura nelle aree individuate dal bando.

L’aiuto è corrisposto annualmente sulla base del numero di alveari oggetto di impegno e per i quali è stata definita l’ammissibilità. Gli importi sono diversificati per range di alveari ad impegno e per Azione, in particolare:

Da 15 a 250 alveari il contributo sarà pari:

  • per l'Apicoltura stanziale (int. SRA18.1) al massimo di 10.102 euro;
  • per l'Apicoltura nomade (int. SRA18.2) al massimo di 11.388 euro.

Oltre i 250 alveari il contributo sarà:

  • per l'Apicoltura stanziale (int. SRA18.1) pari a 11.725 euro;
  • per l'Apicoltura nomade (int. SRA18.2) pari a 13.218 euro.

Le domande devono essere compilate utilizzando la specifica procedura informatica messa a disposizione da AGEA nel portale SIAN (www.sian.it) entro il 15 maggio 2023.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati