Aiuti per resilienza rete elettrica di distribuzione

Il Ministero della Transizione Ecologica intende selezionare e finanziare progetti che prevedono interventi sulla rete di distribuzione finalizzati ad aumentare la resilienza del sistema elettrico agli eventi di stress meteo climatico in modo da evitare o comunque ridurre la probabilità e l'entità delle interruzioni di corrente.

Possono accedere al finanziamento esclusivamente gli operatori del sistema di distribuzione dell’intero territorio nazionale che operano in regime di concessione pubblica.

Tali soggetti, qualora costituiti sotto forma di impresa, anche a partecipazione pubblica, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, devono essere regolarmente costituiti ed iscritti come attivi nel Registro delle imprese.

I progetti devono:

  • essere ultimati improrogabilmente entro la data del 30 giugno 2026; 
  • devono avere un costo superiore/uguale a 1.000.000 euro e consistenza superiore/uguale a 8 km di rete beneficiata;
  • devono portare ad un miglioramento dei tempi di ritorno medio superiore/uguale al 10%;
  • devono portare un miglioramento del beneficio medio dei tempi di ritorno dei nodi MT superiore/uguale a 10.

Le proposte progettuali devono prevedere la realizzazione di interventi volti ad incrementare il livello di resilienza agli eventi meteoclimatici quali:

  • formazione di manicotti di ghiaccio/neve;
  • vento/caduta piante;
  • allagamenti e rischio idrogeologico;
  • ondate di calore;
  • inquinamento salino e/o atmosferico.

I progetti potranno prevedere la costruzione, l’adeguamento, l’irrobustimento e l’efficientamento di infrastrutture elettriche per la distribuzione finalizzati ad incrementare il livello di resilienza attraverso interventi per:

  • la mitigazione dei rischi;
  • l’aumento della tenuta alle sollecitazioni;
  • l’irrobustimento della rete.

A titolo esemplificativo risulteranno agevolabili progetti che prevedono:

  • realizzazione di nuovi elettrodotti;
  • incremento della magliatura della rete;
  • interramenti totali/parziali di linee;
  • irrobustimento delle linee (es. sostituzione conduttori, sostegni, funi di guardia, realizzazione di linee in cavo);
  • sostituzione di giunti;
  • rifacimento totale o parziale di cabine secondarie o posti di trasformazione su palo;
  • interventi atti alla riduzione dei rischi indiretti dovuti alla caduta di piante per effetto di fenomeni meteo climatici come vento forte;
  • interventi atti alla riduzione dell’effetto delle ondate di calore;
  • interventi atti alla realizzazione di nuovi nodi telecontrollati.

Le spese, per essere considerate ammissibili, dovranno riferirsi a misure avviate successivamente alla data del 1° febbraio 2020.

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo a fondo perduto fino al 100% dei costi ammissibili. L’ammontare delle agevolazioni concedibili non può essere inferiore a 1.000.000 euro

Le domande possono essere presentate entro le 10:00 del 3 ottobre 2022 al seguente indirizzo pec: resilienza@pec.mite.gov.it

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati