Sostegno per fermo pesca piccoli pelagici

La Regione Puglia intende fornire un sostegno economico alle imprese che esercitano la pesca attiva dei piccoli pelagici per l'interruzione temporanea obbligatoria dell'attività.

Possono beneficiare del sostegno le imprese del settore della pesca armatrici di unità da pesca inserite nell’Elenco delle imbarcazioni autorizzate alla pesca dei piccoli pelagici, in possesso dei seguenti requisiti di ammissibilità:

  • iscrizione della ditta/società alla Camera di Commercio e possesso della partita IVA;
  • iscrizione della ditta/società nei Registri delle Imprese di Pesca dei Compartimenti Marittimi pugliesi;
  • aver osservato, con l’unità da pesca oggetto di richiesta e di cui è armatore, nell’ambito del fermo obbligatorio della pesca attiva dei piccoli pelagici, i 30 giorni di interruzione temporanea obbligatoria dell’attività di pesca (fermo acciughe), con pescherecci autorizzati all’esercizio dell’attività di pesca con l'utilizzo dei seguenti attrezzi:
    • reti a circuizione a chiusura meccanica e reti a circuizione senza chiusura che effettuano la pesca attiva di stock di piccoli pelagici, iscritte ovvero operanti nei compartimenti marittimi da Venezia a Gallipoli (fino al limite della GSA 18) - l'interruzione temporanea dell'attività di pesca per 30 giorni consecutivi, dal 15 maggio al 13 giugno 2022;
    • volanti e volanti a coppie che effettuano la pesca attiva di stock di piccoli pelagici, iscritte ovvero operanti nei compartimenti marittimi da San Benedetto del Tronto a Gallipoli (fino al limite della GSA 18) - l'interruzione temporanea dell'attività di pesca per 30 giorni consecutivi è dal 22 giugno al 21 luglio 2022.

Il sostegno economico è calcolato in funzione della stazza in GT dell’unità da pesca, oggetto di richiesta, moltiplicato per il numero effettivo di giorni di fermo integrale, esclusi i sabati e le domeniche, osservato dall’imbarcazione, secondo la tabella a pag. 5 del bando. Non sono ammissibili richieste di contributo per importi inferiori a 1.000 euro.

La domanda di contributo deve essere inviata entro il 30 ottobre 2022 tramite PEC all’indirizzo: risorseittiche.regione@pec.rupar.puglia.it.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati