Voucher internazionalizzazione

La Camera di Commercio di Reggio Emilia intende sostenere la competitività delle imprese attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto per l’acquisizione di servizi per favorire l’avvio e lo sviluppo del commercio internazionale anche attraverso un più diffuso utilizzo delle tecnologie digitali.

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese (MPMI), anche in forma cooperativa aventi sede legale e/o unità operativa – al momento della domanda e della liquidazione del contributo - nella provincia di Reggio Emilia.

Possono partecipare al bando anche i consorzi d’imprese con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Reggio Emilia costituiti da PMI.

Sono ammissibili:

  • servizi di consulenza e/o fornitura di servizi relativi a uno o più ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale. Il TEM e il DEM dovranno dimostrare di avere competenze e conoscenze pertinenti rispetto al ruolo che andranno a svolgere in azienda sia in termini di internazionalizzazione che di digitalizzazione, attestati da un’esperienza di supporto alle imprese di almeno due anni;
  • acquisto o noleggio di beni strumentali funzionali allo sviluppo delle iniziative;
  • realizzazione di spazi espositivi.

Per le fiere in presenza:

  • il costo dell’area espositiva, della progettazione dello stand e del noleggio dell’allestimento (incluse spese accessorie di allestimento - servizi di telecomunicazioni, idrici, elettricità, montaggio/smontaggio - ed ivi compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi obbligatori in base al regolamento della manifestazione);
  • spese relative al trasporto del materiale da allestimento ed espositivo, compresa l’assicurazione ed esclusi gli oneri doganali;
  • spese relative al servizio di interpretariato/traduzione e hostess.

Per le fiere virtuali:

  • iscrizione alla fiera e ai relativi servizi, consulenze in campo digital, hosting, sviluppo piattaforme per la virtualizzazione;
  • produzione di contenuti digitali

Ai fini dell'ammissibilità al contributo le imprese dovranno affrontare un costo minimo pari a 3.000 euro.

Sono finanziabili le spese relative ad attività del periodo compreso tra il 1° giugno 2021 e il 30 aprile 2022.

I voucher avranno un importo pari al 50% delle spese ammissibili, fino all’importo unitario massimo di 5.000 euro.

E' prevista una premialità pari a 250 euro per le imprese in possesso del rating di legalità.

Tutti gli importi sono al lordo della ritenuta d’acconto di legge del 4% di cui all’art. 28 del DPR 600/73.

Gli aiuti sono concessi in regime de minimis.

La dotazione finanziaria ammonta a 400.000 euro.

Le domande di contributo dovranno essere presentate a partire dalle ore 8:00 del 14 giugno sino alle ore 19:00 del 30 luglio 2021 esclusivamente in modalità telematica4 , con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere - Servizi e-gov.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati