Contributi per infrastrutture di ricarica elettrica

La Regione Sardegna supporta le PMI del territorio per la realizzazione di infrastrutture di ricarica elettrica di potenza elevata accessibili al pubblico lungo le principali dorsali di collegamento della Sardegna.

Sono ammesse a beneficiare degli aiuti le piccole e medie imprese che dispongono di aree private accessibili al pubblico ubicate in comuni che confinano con le principali reti viarie di collegamento della Sardegna (SS 131, SS 131dcn, SS 729 (Nuova Sassari-Olbia), SS 130, SS 125, SS 554 e SS 195).

Sono ammessi tutti i settori compatibili con la fornitura del servizio di ricarica in aree accessibili al pubblico (es. distributori di carburanti, attività commerciali, autorimesse, ecc.) ferme restando le esclusioni e le limitazioni previste dal Reg. n. 1407/2013.

L’intervento deve consistere nella realizzazione di un’infrastruttura di ricarica accessibile al pubblico attraverso l’utilizzo dell’energia prodotta da un impianto fotovoltaico avente una potenza installata di almeno 19 kW già in esercizio al momento della presentazione della domanda e di proprietà dell’impresa proponente.

Sono ammissibili le spese sostenute per la progettazione del sito di ricarica, il sistema di misurazione intelligente dell’energia, l’acquisto e l’installazione dell’infrastruttura di ricarica elettrica, comprensiva delle opere e degli oneri necessari alla messa in esercizio.

L’aiuto è erogato nella forma di sovvenzione fino al 75% dei costi ammissibili e fino a un massimo di 30.000 euro per proposta ammissibile.

Ciascuna impresa unica può presentare una sola domanda di aiuti. La domanda di accesso agli aiuti deve essere presentata utilizzando SIPES dalle 9:00 del 25 maggio 2021 fino alle 14:00 del 28 settembre 2021. 

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati