Riduzione aiuti per rispettare limiti del de minimis

Con la recente Sentenza del 7 aprile 2021 n. 2792, il Consiglio di Stato ha stabilito il principio secondo cui “le imprese beneficiarie di contributi pubblici nell’ambito del regime de minimis possono chiedere, prima della concessione del finanziamento, una riduzione del contributo stesso per restare entro i limiti del regolamento Ue 1407/2013”.

Posto il divieto generale di erogare aiuti di Stato ai sensi dell’art. 107, paragrafo 1, del TFUE, il Regolamento UE 1407 del 2013 disciplina la concessione di piccoli importi sovvenzionati dallo Stato che non sono considerati aiuti di Stato in quanto si presume che, trattandosi di aiuti di piccola entità, non incidano sulla concorrenza in modo significativo. Gli aiuti, elargiti dallo Stato alle imprese, sono considerati in de minimis se rientranti nell’importo massimo di 200.000 euro per ciascuna impresa per un periodo di 3 anni.

È proprio al fine di evitare la violazione delle norme sulla concorrenza che il Consiglio di Stato ha previsto la possibilità di ridurre il contributo per rispettare il tetto massimo previsto dal regime de minimis.

In altre parole, l’impresa beneficiaria di un contributo, qualora eccedesse il limite posto dalla normativa comunitaria (200.000 euro per ciascuna impresa per un periodo di 3 anni), può chiedere la riduzione della sovvenzione, nella misura necessaria per rimanere all’interno del massimale complessivo ammissibile.

La variazione del contributo originariamente assegnato all’impresa beneficiaria può essere parzialmente ridotto fino al momento della sua concessione, cioè in un momento successivo a quello in cui l’impresa viene inserita nella lista dei potenziali beneficiari dell’aiuto e precedente alla concessione.

Pertanto, per rispettare le regole poste dal de minimis, le imprese possono rettificare le richieste di contributo, attraverso una rinuncia parziale, purché ciò avvenga prima della concessione dell’aiuto.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati