Turismo: incentivi per obiettivi PNRR

E' stato pubblicato il D.L. 6 novembre 2021 n. 152 con disposizioni urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), fra cui un pacchetto di misure per il rilancio del settore turistico.

Contributi e credito d’imposta per le imprese turistiche (c.d. Superbonus Alberghi)

Le imprese alberghiere, le strutture che svolgono attività agrituristicale strutture ricettive all'aria aperta, le imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici e i parchi tematici possono beneficiare di un credito di imposta fino all’80% delle spese ammissibili e di un contributo a fondo perduto massimo di 40.000 euro incrementabile a 100.000 euro, non superiore al 50% delle spese sostenute tra il 7 novembre 2021 e il 31 dicembre 2024 per i seguenti interventi:

  • incremento dell'efficienza energetica delle strutture e di riqualificazione antisismica;
  • eliminazione delle barriere architettoniche;
  • interventi edilizi funzionali alla realizzazione degli interventi sopracitati;
  • piscine termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali, relativi alle strutture termali;
  • digitalizzazione.


Fondo rotativo imprese per il sostegno alle imprese e gli investimenti di sviluppo nel turismo

Le imprese del comparto turistico sopracitate possono beneficiare di un contributo a fondo perduto nella misura massima del 35% dei costi ammissibili e di finanziamenti agevolati a copertura della restante quota di investimenti per realizzare entro il 31 dicembre 2025 interventi di rriqualificazione energetica, sostenibilità ambientale e innovazione digitale con investimenti compresi fra minimo 500.000 euro e massimo 10.000.000.


Garanzie per i finanziamenti nel settore turistico

Nell’ambito del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese è istituita una "Sezione Speciale Turismo": le imprese del comparto turistico sopracitate e i giovani fino a 35 anni di età che intendono avviare un’attività nel settore turistico possono beneficiare di una garanzia diretta fino al 90% e una riassicurazione fino al 100% su operazioni finanziarie fino a 5.000.000 euro per interventi di riqualificazione energetica, innovazione digitale, liquidità e investimenti e operazioni di rinegoziazione del debito. 


Credito d'imposta per la digitalizzazione di agenzie di viaggio e tour operator

Le agenzie di viaggi e i tour operator con codice ATECO 79.1, 79.11 e 79 fino alla chiusura del periodo d’imposta in corso alla data del 31 dicembre 2024 possono beneficiare di un credito d’imposta del 50% dei costi sostenuti, fino all’importo massimo complessivo di 25.000 euro, per:

  • impianti wi-fi;
  • siti web ottimizzati per il sistema mobile;
  • programmi e sistemi informatici per la vendita diretta di servizi e pernottamenti;
  • spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici sui siti e piattaforme informatiche specializzate;
  • servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale;
  • strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità;
  • servizi relativi alla formazione del titolare o del personale dipendente


Tutti i dettagli nelle schede tecniche in calce alla notizia.

Le modalità e i termini per la presentazione delle domande di sostegno saranno stabiliti con appositi decreti.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati