Isi Inail 2020: estratto in Gazzetta Ufficiale

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale l'estratto del bando Isi 2020 con cui l'Inail finanzia la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Dopo la revoca del bando Isi 2019, l’avviso è stato pubblicato in attuazione dell’art. 95, c. 6 bis, del D.L. 34/2020 c.d. Decreto Rilancio, convertito, con modificazioni, con legge 17 luglio 2020 n. 77.

L'intervento è suddiviso in 4 Assi di finanziamento a cui possono possono accedere in linea generale le imprese, anche individuali, ubicate in ciascun territorio regionale/provinciale e iscritte alla Camera di Commercio, con esclusione delle micro e piccole imprese agricole operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli in quanto destinatarie dell'iniziativa ISI agricoltura 2019-2020. Gli enti del terzo settore possono accedere esclusivamente all'Asse 2 mentre l'Asse 4 è riservato alle micro e piccole imprese che svolgono attività classificate con codici ATECO 2007 A03.1 e C31, come meglio descritti di seguito.

I destinatari devono essere già costituiti ed iscritti negli appositi registri alla data di pubblicazione dell'avviso e non devono aver ottenuto un provvedimento di concessione del finanziamento per uno degli avvisi Isi 2016, 2017, 2018 (tranne che per progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale).

Sono finanziabili le attività promozionali della sicurezza sul lavoro ricadenti in uno dei seguenti ambiti:

  • Asse di finanziamento 1
    • Progetti di investimento
    • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
  • Asse di finanziamento 2 - Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC)
  • Asse di finanziamento 3 - Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  • Asse di finanziamento 4 - Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Per gli Assi 1, 2 e 3 il finanziamento è costituito da un contributo in conto capitale fino al 65% delle spese ammissibili. Il progetto da finanziare deve essere tale da comportare un contributo compreso tra un minimo di 5.000 euro ed un massimo di 130.000 euro. Il limite minimo di spesa non è previsto per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Per i progetti di cui all'Asse 4 è concesso un contributo in conto capitale fino al 65% delle spese ammissibili. Il progetto da finanziare deve comportare un contributo compreso tra un minimo di 2.000 euro ed un massimo di 50.000 euro.

Lo stanziamento complessivo destinato dall'INAIL per l'anno 2020 è pari a 211.226.450 euro.

La procedura di attuazione è del tipo "valutativa a sportello": la domanda dovrà essere presentata in modalità telematica sul sito www.inail.it.

Le date di apertura e chiusura della procedura informatica saranno pubblicate entro il 26 febbraio 2021.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati