Covid19: ristori settore fiere e congressi

E' aperta fino al 10 settembre 2021 ore 17:00 la finestra per richiedere il ristoro, previsto dal Ministero del Turismo, delle perdite subite dagli enti fiera e soggetti con codice ATECO principale 82.30.00 e soggetti erogatori di servizi di logistica e trasporto e di allestimento che abbiano una quota superiore al 50% del fatturato derivante da attività riguardanti fiere e congressi, a causa della cancellazione, dell’annullamento, del rinvio o del ridimensionamento di eventi per il Covid-19.

Ai fini della domanda di partecipazione per il ristoro delle perdite occorre indicare la fiera o le fiere, il congresso o i congressi, annullati, rinviati o ridimensionati a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid19, in calendario nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e il 14 giugno 2020 e tra il 24 ottobre 2020 e il 14 giugno 2021.

Nell'istanza da presentare è necessario comunicare la perdita di fatturato e di MOL per sotto periodi coincidenti con le misure di stretto lockdown (ad esempio dal 1° gennaio 2021 al 14 giugno 2021 o dal 9 marzo 2020 al 14 giugno 2020).

Ciò trova ragione nel fatto che qualora il ristoro da erogare sia superiore a 1,8 milioni euro (di cui al vigente Temporary Framework) la disciplina comunitaria impone di prendere in considerazione solo tali sotto periodi nella valutazione del danno subito.

Ai soggetti di cui all'Allegato 1, che hanno presentato istanza in base dal decreto dirigenziale 5 ottobre 2020, n. 56, verrà erogato automaticamente un anticipo sulle risorse a valere per l’anno 2020.

Le domande devono essere inoltrare tramite piattaforma https://www.ministeroturismo.gov.it/decreto-ministerialeper-i-contributi-in-favore-del-sistema-fieristico-e-congressuale/, alla quale si può accedere tramite SPID o CIE.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati