Covid19: sviluppo rurale, garanzia gratuita per liquidità

Le imprese agricole e agroalimentari colpite dalla crisi che devono sopperire a necessità di liquidità a causa dell’emergenza Covid, potranno ottenere prestiti fino a 200.000 euro con garanzia gratuita. E’ la nuova misura messa a punto dalla Regione Toscana.

In sostanza, viene eliminato il vincolo di collegare gli investimenti al capitale circolante/liquidità, quando si chiede la garanzia gratuita nell'ambito dello strumento finanziario previsto dalle operazioni 4.1.6 “Miglioramento della redditività e della competitività delle aziende agricole – strumenti finanziari” e 4.2.2. “Investimenti nella trasformazione, commercializzazione e/o nello sviluppo dei prodotti agricoli – strumenti finanziari” del Programma di Sviluppo Rurale Feasr 2014-2020. 

I prestiti devono essere erogati entro il 30 giugno 2021. Viene meno, quindi, rispetto a prima, l'obbligo di presentare giustificativi basati su piani aziendali o documenti equivalenti, e prove che dimostrino che il sostegno fornito tramite lo strumento finanziario sia stato utilizzato agli scopi previsti. 

Tra i requisiti oer chiedere il prestito, occorre avere avuto nel 2020 una riduzione di fatturato rispetto al 2019. 

Le banche abilitate sono la Banca di Cambiano, il Monte dei Paschi di Siena, Credem, Creval e Iccrea Banca impresa.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati