Contributi in compensazione fiscale

La Provincia Autonoma di Trento ha pubblicato un bando che intende erogare contributi da utilizzare in compensazione fiscale nell’ambito di spese sostenute per investimenti fissi, internazionalizzazione, consulenze, collaborazione tra scuola e imprese, investimenti e consulenze COVID-19.

Possono presentare domanda di contributo

  • imprese, enti e associazioni, consorzi, associazioni di categoria, comprese le agenzie interinali;
  • reti imprese;
  • esercizi ricettivi, a condizione che le unità locali nelle quali sono realizzati gli investimenti somministrino la prima colazione e non abbiano più del 70% dei posti letto in unità abitative con servizio autonomo di cucina
  • lavoratori a autonomi e liberi professionisti (per gli investimenti e consulenze COVID-19)

I soggetti beneficiari di cui sopra devono possedere i seguenti requisiti:

  • un’unità operativa nel territorio provinciale;
  • non hai in corso procedure concorsuali;
  • non sei in difficoltà secondo la normativa europea (per i contributi relativi a investimenti e consulenze COVID-19, non devi essere in difficoltà al 31 dicembre 2019) - salvo deroghe per le microimprese e piccole imprese in difficoltà al 31 dicembre 2019.

Gli investimenti per i quali può essere chiesta la compensazione sono:

  • investimenti fissi, internazionalizzazione, consulenze, collaborazione tra scuola e imprese, le spese sostenute nei 18 mesi precedenti la domanda di agevolazione;
  • investimenti e consulenze COVID-19, le spese sostenute nei mesi precedenti la domanda di agevolazione e comunque dopo il 31 gennaio 2020.

Sono previste eccezioni per gli investimenti immobiliari e per le acquisizioni di beni tramite contratto di leasing: 

  • per la realizzazione di investimenti immobiliari sono ammesse ad agevolazione le tue spese sostenute nei 18 mesi precedenti la domanda, o dopo il 31 gennaio 2020 nel caso di investimenti COVID-19, qualora in tali periodi siano stati completati i lavori come risultante da dichiarazione di fine lavori presentata al Comune competente o da dichiarazione del direttore dei lavori;
  • per acquisizioni di beni tramite contratto di leasing le spese ammissibili sono determinate con riferimento al valore originario del bene oggetto di contributo e sono documentabili attraverso contratto con data nei 18 mesi precedenti la domanda di agevolazione, o con data successiva al 31 gennaio 2020 nel caso di investimenti COVID-19. I canoni scaduti devono risultare integralmente pagati alla data di presentazione della domanda.

Il contributo può essere utilizzato esclusivamente in compensazione fiscale presentando il modello F24, dal primo giorno del mese successivo alla comunicazione di concessione e attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

La domanda di contributo può essere presentata entro le seguenti date:

  • per investimenti fissi, internazionalizzazione, consulenze, collaborazione tra scuola e imprese: dal 2 gennaio al 31 dicembre di ogni anno;
  • per investimenti e consulenze per COVID-19: per il solo anno 2020 ed entro le ore 15.00 del 16 novembre 2020.

Per presentare la domanda tramite l’accesso alla piattaforma dedicata occorre possedere le credenziali di identità digitale SPID.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2020 - Tutti i diritti riservati