Covid19: sostegno per arresto attività di pesca

La Regione Marche ha pubblicato un bando con cui intende attenuare l’impatto dell’emergenza sanitaria nel settore della pesca, attraverso la concessione di un sostegno (premio) per l’arresto temporaneo dell’attività quale conseguenza dell’epidemia COVID-19.

La misura si applica sull’intero territorio della Regione Marche, con l’esclusione delle acque interne.

Possono accedere al sostegno gli armatori di imbarcazioni da pesca che esercitano attività di impresa di pesca. Sono ricompresi in tale definizione anche i pescatori che svolgono l’attività di pesca professionale in forma autonoma e che armano in proprio il peschereccio. 

È ammissibile al sostegno l’arresto temporaneo dell’attività di pesca avvenuto tra il 1° febbraio ed il 31 dicembre 2020 come conseguenza dell’epidemia COVID-19. Il sostegno da corrispondere all’impresa di pesca, per ogni imbarcazione, è funzione del numero di giorni di sospensione dell’attività di pesca e della stazza del peschereccio (si vedano tabelle all'art. 7.2 del bando). L’intensità dell’aiuto pubblico è, quindi, pari al 100% del premio determinato secondo i predetti criteri. Non è prevista l’erogazione di premi inferiori a 500 euro per imbarcazione.

La domanda di sostegno è compilata ed inviata solo ed tramite la piattaforma informatica regionale SIGEF dalle 9.00 del 21 luglio 2021 alle 13.00 del 3 settembre 2021.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati