Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Contributi per servizi turistici inerenti al turismo rurale

La Regione Umbria ha pubblicato un bando che si propone di favorire la creazione e/o lo sviluppo di partenariati aventi carattere di stabilità tra piccoli operatori agrituristici e del turismo rurale, tour operator, altri soggetti privati che operano nel campo della valorizzazione turistica del territorio, al fine di creare offerte turistiche, mettere in rete, promuovere e commercializzare i servizi di turismo rurale

Il beneficiario è il soggetto che si assume l’onere finanziario per la realizzazione delle attività di carattere promozionale, a condizione che sia il legale rappresentante di un partenariato avente personalità giuridica o il partner capofila di una forma di cooperazione tra i seguenti piccoli operatori (micro imprese): 

  • piccoli operatori agrituristici, produttori agricoli in possesso di partita IVA con codice d’attività ATECO 2007 prevalente agricolo, iscritti alla Camera di Commercio, risultino censiti nell’albo regionale degli operatori agrituristici, risultino attivi e possano dimostrare di aver avuto presenze nel corso dell’anno solare di presentazione della domanda o nell’anno solare precedente; 
  • piccoli operatori del settore turistico le imprese con codici ATECO 2007 che iniziano con 55, 56;
  • piccoli operatori dei servizi connessi al turismo: imprese con codici ATECO 2007 che iniziano con 79. Sono, inoltre, considerati piccoli operatori connessi al settore turistico gli operatori, che indipendentemente dal loro codice ATECO, hanno un ruolo stabile e consolidato nel tempo in materia di valorizzazione turistica del territorio e delle sue eccellenze ambientali, paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche (fondazioni, associazioni, ecc.). 

Sono ammissibili al sostegno le seguenti spese:

  • spese propedeutiche alla predisposizione del progetto;
  • spese di gestione e coordinamento esclusivamente per il lavoro prestato dal personale dipendente del beneficiario, per la progettazione e realizzazione delle attività promozionali oggetto del sostegno, nella misura massima del 20%;
  • spese per studi di fattibilità, elaborazione di strategie di sviluppo e marketing; nella misura massima del 30%;
  • spese per costi di promozione, materiale pubblicitario (cartaceo, on line, radiofonico, televisivo, ecc.) esclusivamente per le iniziative di valorizzazione dell’offerta turistica dei partecipanti al partenariato;
  • spese per la commercializzazione dei prodotti dei partecipanti tramite iniziative/eventi, itinerari/pacchetti turistici. 

E' prevista una sovvenzione in conto capitale del 70% delle spese ritenute ammissibili, fino ad un importo massimo di 200.000 euro di contributo per beneficiario. 

Le domande devono essere presentate entro il 12 aprile 2022, utilizzando la procedura messa a disposizione nell’ambito del SIAN. Una volta generata e rilasciata, copia della domanda SIAN debitamente firmata, va inviata alla regione tramite PEC all’indirizzo: direzioneagricoltura.regione@postacert.umbria.it. 

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati