Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Covid19: contributi per imprese dell'artigianato

Al via le domande a valere sul bando promosso dal Comune di Venezia a sostegno delle imprese artigiane. Le domande possono essere presentate entro le ore 12:00 del 17 febbraio 2022.

Le domande devono essere presentate utilizzando esclusivamente il portale on line Dime del Comune di Venezia.

Si ricorda che il bando è riservato alle imprese artigiane aventi la sede principale e almeno un’unità locale ubicata nel territorio del Comune di Venezia, iscritte in CCIAA e che abbiano subito nel 2020 una riduzione di fatturato di almeno il 30% rispetto all’ammontare del fatturato registrato nel 2019. Inoltre le imprese devono essere attive al momento di presentazione della domanda, essere in posizione di regolarità contributiva con il Comune di Venezia relativamente a IMU, TASI, TARI, COSAP, CIMP per le annualità 2020 e precedenti.

Sono escluse dalla partecipazione al bando le imprese del settore alimentare/ristorazione e del settore dei trasporti, come individuate dal codice ateco di seguito indicate:

  • 11 - industria delle bevande;
  • 50 - trasporto marittimo e per via d'acqua;
  • 51 - trasporto aereo;
  • 52 - magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti;
  • 56 - attività dei servizi di ristorazione.

L’aiuto sarà concesso nella forma di contributo a fondo perduto per un importo pari al 5% del fatturato 2019, non potrà essere inferiore a 1.500 euro e non potrà superare i 10.000 euro - fermo restando che lo stesso non potrà in ogni caso essere superiore al 15% del fatturato 2019).

Inoltre questi parametri sono aumentati del 10% in caso di perdita di fatturato tra il 40% e il 50%, del 20% in caso di perdita di fatturato maggiore del 50% e non superiore al 60%, del 30% in caso di perdita di fatturato maggiore del 60%.

Potrà essere aumentato del 50%, in presenza di unità operativa situata in Venezia insulare (Centro Storico, Isole ed Estuario). Infine, nel caso in cui il valore complessivo dei contributi richiesti risulti superiore alle disponibilità stanziate con questa delibera di Giunta, ogni singolo contributo verrà ridotto proporzionalmente.

Gli aiuti sono concessi in regime de minimis. L'agevolazione è comulabile con altre agevolazioni concesse come aiuti di Stato co contributi in de minimis o con Fondi UE a gestione diretta o con altre misure consentite in via straordinaria dal Temporary Framework.

Le risorse stanziate ammontano a 500.000 euro.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati