Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Sostegno sviluppo e creazione attività extra-agricole

Il GAL Media Valle del Tevere ha pubblicato un bando con cui vuole sostenere lo sviluppo occupazionale, soprattutto giovanile e femminile, attraverso la creazione e/o il potenziamento di attività imprenditoriali. La misura, inoltre, incentiva la  creazione di servizi utili alle imprese ed alla popolazione, sia a carattere innovativo/tecnologico che a carattere inclusivo, al fine di evitare lo spopolamento dei piccoli borghi rurali.

Saranno finanziabili, unicamente, operazioni volte alla creazione e potenziamento di micro imprese in grado di sviluppare nuove attività e occupazione nei seguenti settori:

  • attività di turismo rurale e dei servizi connessi;
  • creazione o riqualificazione di esercizi commerciali esistenti, anche attraverso l’adozione di formule innovative (es. e-commerce) favorendo la specializzazione per i prodotti alimentari o artigianali tipici, prodotti biologici e/di qualità certificate, negozi di prossimità;
  • attività artigianali per il recupero delle attività e dei prodotti della tradizione rurale locale;
  • attività di produzione e servizio nel campo dell’innovazione tecnologica con particolare riferimento alle attività volte a favorire servizi alla popolazione rurale e al miglioramento della qualità della vita, alla promozione del territorio, ad un uso etico delle risorse (es. spreco alimentare).

Possono beneficiare dei contributi i soggetti che realizzano l’intervento nell’area del GAL Media Valle del Tevere, comprendente i Comuni di: Acquasparta, Assisi, Avigliano Umbro, Bastia Umbra, Bettona, Collazzone, Corciano, Deruta, Fratta Todina, Marsciano, Massa Martana, Montecastello Vibio, Perugia, Todi, Torgiano.

Beneficiarie dell'avviso sono le micro imprese già costituite e/o da costituire e che possiedono come codice di importanza primaria uno dei Codici ATECO elencato all’Allegato 1 (sez. ATECO C, G, I, J, N, R). 

Le micro imprese possono rivestire la forma individuale, societaria o cooperativa e, al momento della presentazione della domanda di sostegno, devono essere:

  • titolari di partita IVA;
  • iscritte nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio.

Il limite minimo di investimento ammissibile è pari a 10.000 euro mentre il limite massimo di investimento ammissibile è di 100.000 euro, IVA esclusa. 

Il contributo pubblico in conto capitale è pari 60% della spesa ritenuta ammissibile con elevazione al 70% in zone montane o soggette a vincoli naturali significative, diverse dalle zone montane, o per imprenditori giovani e/o donne. 

La domanda, una volta compilata e rilasciata su sistema SIAN, deve essere inviata dall'11 gennaio 2022 ed entro le 23.59 del 31 marzo 2022 a mezzo PEC all’indirizzo: info@pec.mediavalletevere.it. 

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati