Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Bando "Travel": via ai progetti di promozione export

Si potranno presentare dal prossimo febbraio le domande per l'avviso della Regione Umbria "Travel" che prevede contributi per rafforzare la competitività delle imprese, l’internazionalizzazione e la promozione dell’export, mediante azioni integrate che valorizzino le produzioni e il contesto regionale di provenienza.

I soggetti che possono beneficiare delle agevolazioni sono esclusivamente le micro, piccole e medie imprese, in forma singola o come aggregazione composta da un minimo di 3 imprese, nelle seguenti forme: 

  • reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto);
  • reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto);
  • consorzi o società consortili;
  • Associazione Temporanea d’Impresa (ATI), Associazione Temporanea di Scopo (ATS) e Raggruppamento Temporaneo d’Impresa (RTI); 
  • altre modalità conformi alle normative europee e nazionali vigenti in materia. 

Le imprese che presentano domanda, inoltre, devono:

  • esercitare un’attività economica, espressamente riportata nella domanda, riconducibile ad una delle Sezioni ATECO 2007 di cui all’Allegato E) a pag. 60 del bando;
  • avere sede operativa nel territorio regionale. La sede operativa è sede d’attuazione del progetto. 

Saranno finanziate le attività riguardanti l’internazionalizzazione di seguito elencate:

  • attività per lo sviluppo del commercio elettronico, finalizzate alla realizzazione o al miglioramento di piattaforma propria di e-commerce o all'accesso ad un marketplace di terzi;
  • consulenze
  • spese per la realizzazione di progetti di formazione ai dipendenti e ai titolari di imprese;
  • attività di incoming
  • spese relative al costo personale qualificato in possesso di diploma di laurea, dell’impresa coinvolto nel progetto per un importo massimo del 10% dell’importo del progetto;
  • spese per promozione;
  • spese per comunicazione: massimo 15% dell’importo del progetto;
  • fiere e eventi di rilevanza internazionale;
  • attivazione di strutture e reti commerciali all’estero;
  • attività finalizzate alla costituzione di partnership con imprese estere.

Ciascun progetto, se presentato dalla singola PMI, potrà essere ammesso per un importo di spesa non inferiore a 30.000 euro e non superiore a 100.000 euro, al netto di IVA; se presentato in forma aggregata, potrà essere ammesso per un importo di spesa non inferiore a 70.000 euro e non superiore a 200.000 euro – al netto IVA.

Il contributo concesso alla singola PMI è pari al 40% delle spese ammesse, al netto IVA, e al 50% per le aggregazioni, al netto di IVA. 

La compilazione delle domande potrà essere effettuata dalle 10:00 del 3 febbraio 2022 e fino alle 12:00 del 30 giugno 2022 utilizzando il servizio on line raggiungibile all’indirizzo https://serviziinrete.regione.umbria.it/; l’invio della richiesta di ammissione potrà essere effettuato dalle 10:00 del 7 febbraio 2022 alle 12:00 del 30 giugno 2022 accedendo all’indirizzo http://trasmissione.bandi.regione.umbria.it.


Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati