Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Pronti 57,3 mln per inserimento socio-lavorativo disabili

Oltre 57.300.000 euro per il biennio 2022-2023 a favore dell’inserimento lavorativo delle persone con disabilità, oltre che dei giovani con diagnosi funzionale di disabilità (a cui è destinato il 30% delle risorse). Lo prevede la delibera approvata dalla Regione Lombardia

Risorse importanti, dunque, per agevolare la creazione di posti di lavoro: confermato e rifinanziato il sistema dei servizi per il lavoro e rivolto alle persone con disabilità disoccupate. Così come alle imprese che assumono persone con disabilità. Le risorse stanziate andranno a supporto delle seguenti azioni:

  • dote lavoro-disabilità
  • dote impresa
  • collocamento mirato
  • azioni di rete
  • promotore 68
  • orientamento al lavoro

In questo contesto viene valorizzato il ruolo delle cooperative di tipo B nei percorsi di inserimento lavorativo delle disabilità di tipo relazionale. E viene, inoltre, confermata l’azione di rete come modello che valorizza il coinvolgimento di diversi soggetti pubblici e privati con il coordinamento del collocamento mirato.

Di seguito le nuove azioni di sistema: 

  • ‘Cittadinanza Digitale’: offrirà corsi di formazione digitale e/o avanzata ai nuovi iscritti al collocamento mirato, attraverso un voucher da spendere presso i servizi di formazione e lavoro accreditati;
  • valorizzazione dei percorsi degli enti di formazione per giovani
Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati