Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Covid19: aiuti alle imprese di navigazione

Il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile assegna contributi a favore delle imprese di navigazione che operano con navi minori e che a causa del Covid-19 hanno subito un calo di fatturato.

Le imprese di navigazione che possono presentare domanda di accesso alla misura di aiuto sono quelle operanti con navi minori nel settore del trasporto turistico di persone via mare e per acque interne:

  • trasporto marittimo e costiero di passeggeri
    • trasporto di linea e non, di passeggeri su natanti progettati per navigare in mare aperto e in acque costiere: servizi di trasporto su motonavi da escursione, da crociera o natanti panoramici, servizi di trasporto su traghetti, lance-taxi etc.;
    • noleggio di natanti da diporto con equipaggio per trasporto in mare aperto e in acque costiere (ad esempio escursioni, con attività di pesca a bordo);
  • trasporto di passeggeri per vie d'acqua interne (inclusi i trasporti lagunari):
    • trasporto di passeggeri lungo fiumi, canali, laghi ed altre vie d'acqua interne, inclusi bacini portuali e moli interni;
    • servizi di trasporto per vie d'acqua interne su motonavi da escursione o natanti panoramici;
    • noleggio di natanti da diporto con equipaggio per trasporto per vie d'acqua interne.

Le imprese devono aver subito una riduzioe del fatturato registrato, nel periodo compreso tra il 1° febbraio ed il 31 dicembre 2020, in misura pari o superiore al 20% rispetto a quello registrato nel medesimo periodo dell'anno 2020.

La riduzione del fatturato deve essere conseguenza diretta dell'evento eccezionale dell'epidemia da Covid-19 e deve essere riferita alla riduzione dei ricavi lordi conseguente alle misure di contenimento e di contrasto all'emergenza da Covid-19, al netto dei costi cessanti connessi alla riduzione dei servizi e ai minori costi di esercizio derivanti dagli ammortizzatori sociali applicati.

Si precisa che la domanda di contributo può essere presentata anche per periodi non continuativi, purchè comunque compresi tra il 1° febbraio 2020 ed il 31 dicembre 2020.

Sono esclusi gli importi recuperabili da assicurazioni, contenzioso, arbitrato o altra fonte per il ristoro delle mancate entrate. Nella diminuzione del fatturato sono da considerare i costi aggiuntivi sostenuti, direttamente connessi all'emergenza Covid-19, quali quelli relativi alla igienizzazione e sanificazione dei mezzi di trasporto, all'acquisto di dispositivi di protezione individuale e alle altre misure di contenimento direttamente applicabili.

I contributi sono cumulabili con aiuti de minimis e/o con aiuti in esenzione  e/o con aiuti concessi in base al 'Quadro Temporaneo'.

La dotazione finanziaria ammonta a 10.000.000 euro.

La domanda deve essere presentata entro il 14 ottobre 2021 esclusivamente a mezzo PEC alla direzione generale per la vigilanza sulle autorità di sistema portuale, il trasporto marittimo e per vie d'acqua interne del Ministero delle infrastrutture e delle mobilità sostenibili all'indirizzo dg.tm@pec.mit.gov.it.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati