Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Contributi per recupero dei terrazzamenti

La Provincia Autonoma di Trento eroga contributi per il recupero dei terrazzamenti agricoli.

Possono richiedere il contributo solo privati, ovvero persone fisiche o aziende agricole e altre imprese che siano proprietari di muretti a secco in tutto il territorio trentino, e che intendono effettuare lavori di recupero e ripristino. Per i territori della valle di Cembra e della val di Gresta iscritti nel Registro nazionale dei paesaggi rurali delle pratiche agricole e delle conoscenze tradizionali è riservato un diritto di precedenza.

Le finalità del Bando per interventi di recupero o ripristino di murature dei sistemi agricoli terrazzati tradizionali, sono in sintesi quelle di:

  • recuperare e valorizzare il patrimonio storico-paesaggistico trentino dei terrazzamenti caratterizzati dai muri di contenimento in pietrame, tipici dei metodi di coltivazione della tradizione trentina;
  • recuperare, di conseguenza, il paesaggio che nel corso degli ultimi anni ha subito diversi fenomeni di abbandono e di degrado anche a causa dei fattori climatici;
  • rinnovare e promuovere l’agricoltura tradizionale di montagna riscoprendo il legame tra territorio e comunità locali anche nell’ottica del superamento dell’emergenza sanitaria in corso e di una ritrovata coesione sociale e territoriale che, mediante la transizione verde, la sostenibilità ambientale e la rivoluzione digitale porti a una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva in un ambiente resiliente;
  • portare benefici al territorio montano sotto il profilo paesaggistico ed identitario, alla sua comunità, all’imprenditoria agricola e ai suoi visitatori.

Si concede un importo fisso a seconda della superficie muraria. Per una superficie muraria interessata di almeno 9 metri quadrati, il contributo è pari a 1.000 euro se si realizza un muro finto a secco, oppure di 1.500 euro se si realizza un muro a secco. A queste cifre possono essere aggiunti 200 euro nel caso venga effettuata anche l’eventuale sistemazione del terreno (anche questo un importo fisso).
Per una superficie muraria di almeno 21 metri quadrati gli importi sono rispettivamente 2.500 euro (muro finto a secco) e 3.500 euro (muro a secco) a cui si possono aggiungere 500 euro per la sistemazione del terreno.

La dotazione finanziaria è pari a 400.000 euro.

Le domande di contributo devono essere presnetate entro il 15 ottobre 2021, con le seguenti modalità:  

  • trasmissione a mezzo posta elettronica (certificata e non) esclusivamente alla casella serv.urbanistica@pec.provincia.tn.it;
  • trasmissione al Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno; in tal caso fa fede il timbro dell’ufficio postale accettante;
  • presentazione della domanda cartacea mediante consegna a mano presso il Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio, a Trento in via Mantova, 67 dalle ore 9 alle ore 12, o presso gli sportelli di assistenza e di informazione al pubblico della Provincia autonoma di Trento decentrati sul territorio.
Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati