Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Fondo Sicilia: contributi per riconversione produzione

Al via il bando, gestito da Irfis Finsicilia S.p.A., che eroga contributi a fondo perduto per le imprese operanti in Sicilia che hanno completato o avviato processi di riconversione o intendano avviare processi di produzione industriale di dispositivi di protezione individuale, tecnologie elettromedicali, disinfettanti sanitari e materiali destinati alle esigenze socio-sanitarie nonché alla costituzione di imprese tessili volte a soddisfare la richiesta di mercato interna legata alla produzione dei dispositivi di protezione individuale.

I beneficiari della misura sono le micro, e piccole e medie imprese, operanti in Sicilia (sede operativa in Sicilia), che hanno completato o avviato processi di riconversione o intendano avviare processi di produzione industriale di dispostivi di protezione individuale, tecnologie elettromedicali, disinfettanti sanitari e materiali destinati alle esigenze sociosanitarie nonché alla costituzione di imprese tessili volte a soddisfare la richiesta di mercato interna legata alla produzione dei dispositivi di protezione individuale stessi.

Inoltre, è richiesto che l'impresa:

  • sia costituita e regolarmente iscritta come attiva nella pertinente sezione del Registro delle Imprese istituito presso la Camera di Commercio territorialmente competente e avere sede operativa in Sicilia;
  • non presenti le caratteristiche di impresa in difficoltà alla data del 31 dicembre 2019;
  • non sia stata destinataria, nei 3 anni precedenti alla data di pubblicazione dell’avviso per la concessione delle agevolazioni, di procedimenti amministrativi connessi ad atti di revoca per violazione del divieto di distrazione dei beni o dell’obbligo di mantenimento dell’unità produttiva localizzata in Sicilia, per accertata grave negligenza nella realizzazione dell’investimento e/o nel mancato raggiungimento degli obiettivi prefissati dall’iniziativa, per carenza dei requisiti essenziali, per irregolarità della documentazione prodotta, comunque imputabile al soggetto beneficiario, e non sanabile, oltre che per indebita percezione, accertata con provvedimento giudiziale, e, in caso di aiuti rimborsabili, per mancato rispetto del piano di rientro.

Sono ammissibili le spese legate agli investimenti per la riconversione o per l’avvio di produzione industriali di dispostivi di protezione individuale, tecnologie elettromedicali, disinfettanti sanitari e materiali destinati alle esigenze socio-sanitarie nonché alla costituzione di imprese tessili volte a soddisfare la richiesta di mercato interna legata alla produzione dei dispositivi di protezione individuale effettuati per le unità produttive collocate all’interno del territorio della regione siciliana e, in particolare:

  • acquisto di nuovi macchinari, o adattamento di quelli esistenti;
  • acquisto di impianti di produzione o attrezzature;
  • spese di formazione per l’utilizzo dei nuovi macchinari/attrezzature;
  • consulenze specialistiche finalizzate allo sviluppo di prodotti innovativi e dispositivo di protezione individuale, nella misura massima del 5% dell’investimento totale;
  • costi per i test di laboratorio e certificazione di DM e DPI;
  • opere murarie ed impianti assimilabili, strettamente necessari all’installazione e al funzionamento dei macchinari commisurati all’esigenza del ciclo produttivo, nella misura massima del 20% dell’investimento totale;
  • software relativi all’esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  • spese di collaudo;
  • spese generali, fino ad un massimo del 5% dell’investimento totale relative al costo della garanzia fideiussoria, asseverazione della relazione tecnica, presentazione della pratica, etc..

I costi ammessi sono quelli sostenuti dal 1° febbraio 2020 e gli investimenti dovranno concludersi entro 24 mesi dalla notifica di concessione delle agevolazioni (o del contributo a fondo perduto).

Il contributo massimo erogabile per ciascuna impresa, è pari a 800.000 euro con un’intensità di aiuto massimo pari al 45% dei costi totali ammissibili e nel rispetto dei massimali previsti dal quadro temporaneo per le misure di aiuto.

La dotazione finanziaria è pari a 20.000.000 euro.

Le istanze dovranno pervenire per posta raccomandata con ricevuta di ritorno o mediante consegna a mani dal 30 agosto e sino ad esaurimento risorse e comunque entro e non oltre le ore 17:00 del 29 ottobre 2021, presso la sede legale di Irfis-Finsicilia S.p.A., via Giovanni Bonanno 47, 90143 Palermo.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati