Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Credito d'imposta sanificazione: criteri di fruizione

L'Agenzia delle Entrate ha definito tramite apposito provvedimento i criteri e le modalità di applicazione e fruizione del credito d'imposta per la sanificazione e l'acquisto di DPI, comprese le spese per la somministrazione di tamponi per COVID-19, previsto dall'articolo 32 del d.l. 73/2021.

I soggetti ammessi al credito d'imposta, vale a dire soggetti esercenti attività d'impresa, arti e professioni, enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, nonchè le strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale, sono tenuti a comunicare all'Agenzia delle Entrate, dal 4 ottobre al 4 novembre 2021, l'ammontare delle spese ammissibili sostenute nei mesi di giugno, luglio e agosto 2021.

Il credito d’imposta, si ricorda, è pari al 30% delle spese complessive e non può comunque eccedere i 60.000 euro e potrà essere utilizzato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento della spesa; oppure in compensazione.

La comunicazione dovrà essere effettuata con le modalità telematiche presenti sul sito dell'Agenzia delle Entrate.


Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati