Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Contributi per commercio equo e solidale

La Regione Emilia Romagna intende promuovere la conoscenza e la diffusione dei prodotti del commercio equo e solidale mediante una maggiore informazione nei confronti dei consumatori regionali per favorire acquisti sempre più consapevoli e responsabili.

I destinatari dei contributi sono gli enti e organizzazioni del commercio equo e solidale riconosciuti dalla Regione Emilia Romagna antecedentemente la data di presentazione della domanda.

Sono ammissibili solo le spese organizzative, escluse quindi le spese di partecipazione dei vari soggetti. In particolare, sono ammissibili le spese sostenute per la realizzazione del progetto finanziato nel periodo dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022 e pagate, comunque, entro il 31 gennaio 2023, per:

  • servizi relativi a:
    • realizzazione di appositi programmi informatici per l’intervento;
    • iniziative di comunicazione relative alla realizzazione ed organizzazione di iniziative formative, informative e di sensibilizzazione, nonché alle attività divulgative dell’intervento realizzato;
    • pubblicità su emittenti radiotelevisive e su testate giornalistiche delle iniziative organizzate nei limiti del 10% del totale delle spese ammissibili;
    • consulenze professionali;
  • spese per il personale dipendente e ad altre figure a questo assimilate, compreso il personale con rapporto di lavoro parasubordinato nel rispetto della normativa vigente, nonché il personale impegnato, con qualsiasi tipologia contrattuale, in via specifica per la realizzazione del progetto con esclusione delle prestazioni professionali di cui alla lettera a), punto 4.;
  • spese generali: si riferiscono a spese per le quali non è possibile determinare l’esatto importo destinato ad ogni singola attività, come, ad esempio, affitto di locali, illuminazione, riscaldamento, assicurazioni, uso di telefono, fax, servizi postali e di corriere, viaggi e missioni del personale dipendente come definito alla precedente lettera b) e altre spese non rientranti nelle categorie di cui alle lettere a), b). Tali spese sono riconosciute forfettariamente e senza obbligo di rendicontazione, per un importo pari al 30% delle spese ammesse a finanziamento.

Sono ammissibili le iniziative la cui realizzazione abbiano avuto inizio a partire dal 01/01/2022 e completate entro il 31 dicembre 2022.

Il contributo è pari al 100% delle spese ammissibili. Gli aiuti sono erogati in regime de minimis.

Le risorse disponibili ammontano a 120.000 euro.

Le domande devono essere presentate entro e non oltre il 10 settembre 2021 esclusivamente per posta elettronica certificata all'indirizzo: comtur@postacert.regione.emilia-romagna.it

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati