Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Covid19: contributi alle attività

Il Comune di Casola Valsenio finanzia interventi per il rilancio delle attività artigianali e commerciali che vogliano investire per il proprio ammodernamento, anche nei termini di contrasto alle difficoltà economiche scaturite dalla pandemia.

Il bando è rivolto alle micro e piccole imprese artigianali e commerciali con unità operativa a Casola Valsenio.

Interventi realizzati tra il 1° gennaio 2020 e il 30 settembre 2021 e in particolare:

  • iniziative che agevolino la ristrutturazione, l'ammodernamento, l'ampliamento per innovazione di prodotto e di processo di attività artigianali e commerciali, incluse le innovazioni tecnologiche indotte dalla digitalizzazione dei processi di marketing on-line e di vendita a distanza, per l'acquisto di macchinari, impianti, arredi e attrezzature varie, per investimenti immateriali (a titolo esemplificativo: software, sistemi di archiviazione digitale, applicazioni brevetti, consulenze, progetti di ricerca, diritti d’autore, sviluppo e condivisione conoscenze, diritti di utilizzo di opere dell’ingegno, concessioni, licenze, marchi, formazione), per opere murarie e impiantistiche necessarie per l'installazione e il collegamento dei macchinari e dei nuovi impianti produttivi acquisiti.

I progetti candidati dovranno presentare un importo minimo delle spese sostenute di 2.000 euro.

Il sostegno è concesso alle imprese nella percentuale massima del 60% sull’ammontare della spesa ritenuta ammissibile.

Può essere riconosciuto nella percentuale massima del 70% sull’ammontare della spesa ritenuta ammissibile a:

  • imprese individuali il cui titolare/legale rappresentante abbia un’età inferiore o uguale a 40 anni, ovvero micro e piccole imprese la cui partecipazione del controllo e della proprietà sia detenuta in prevalenza da persone di età inferiore o uguale a 40 anni alla data di pubblicazione dell'avviso (7 maggio 2021);
  • micro e piccole imprese che rientrino nella definizione di “impresa femminile”.

Il contributo massimo accordabile alla singola impresa è di 15.000 euro.

I contributi sono erogati in regime de minimis.

Il contributo è cumulabile con tutte le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a livello nazionale per fronteggiare l’attuale crisi economico finanziaria causata dall’emergenza sanitaria da COVID-19.

Le risorse comunali ammontano a 43.895 euro.

Ciascuna impresa può presentare una sola domanda di contributo. Le domande di contributo possono essere presentate entro il 30 settembre 2021 tramite PEC all'Unione della Romagna Faentina.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati