Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

In arrivo premi per nuove attività non agricole

Dal GAL In Teverina sono in arrivo premi per l’avviamento di nuove attività non agricole.

Le microimprese o piccole imprese non agricole, già costituite ed attive da almeno i cinque anni antecedenti alla data di presentazione della domanda di sostegno, potranno beneficiare di un premio forfettario a fondo perduto di 25.000 euro per avviare nuove attività extra-agricole (con l’attribuzione di un nuovo codice ATECO) mai esercitate prima della presentazione della domanda di sostegno.

Tutti i soggetti beneficiari devono avviare nuove attività extra-agricole con sede operativa e/o unità locale nel territorio dei Comuni del Gruppo di Azione Locale In Teverina, ossia: Bagnoregio, Bolsena, Bomarzo, Capodimonte, Castiglione in Teverina, Celleno, Civitella D’Agliano, Graffignano, Lubriano, Marta, Montefiascone.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di intervento, con un Piano di Sviluppo Aziendale (PSA) che preveda costi complessivi per almeno 25.000 euro:

  • Servizi di base per la popolazione locale: servizi socio-assistenziali;
  • Locali commerciali al dettaglio specializzati nella vendita di prodotti agricoli e agroalimentari tipici;
  • Attività artigianali finalizzate ad innovare usi, materiali e prodotti, con il contributo significativo di attività di design e creatività;
  • Sviluppo di software e servizi digitali in grado di migliorare l’utilizzo delle TIC nelle imprese e nelle famiglie rurali..

I termini per l’invio delle istanze saranno stabiliti in seguito.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati