Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Contributi per produzioni agricole nei territori montani

Al fine di contrastare l’abbandono nei territori montani, la Regione Friuli Venezia Giulia concede contributi alle iniziative di valorizzazione delle produzioni agricole in forma congiunta nei territori montani.

Possono beneficiare degli aiuti sono i soggetti, quali a titolo esemplificativo associazioni di imprese, società, consorzi o reti d’impresa, costituiti da imprese che operano in almeno una delle seguenti attività:

  • produzione di prodotti agricoli, allevamento e attività connesse;
  • trasformazione di prodotti agricoli anche in prodotti non agricoli.

I beneficiari devono essere costituiti da almeno dieci imprese agricole con unità tecnico-economica nel territorio montano, cioè localizzate nei comuni o centri abitati classificati come zone A, B o C nell’allegato alla deliberazione della Giunta regionale n. 3303/2000, di cui almeno sei devono avere un’unità tecnico-economica nelle zone B e C. In particolare:

  • zona b: Amaro, Attimis, Bordano, Castelnovo Del Friuli, Cavasso Nuovo, Cavazzo Carnico, Enemonzo, Fanna, Forgaria nel Friuli, Meduno, Nimis, Pinzano Al Tagliamento, Prepotto, Raveo, San Leonardo, Trasaghis, Travesio, Venzone, Villa Santina, Zuglio; 
  • zona c: Ampezzo, Andreis, Arta Terme, Barcis, Cercivento, Chiusaforte, Cimolais, Claut, Clauzetto, Comeglians, Dogna, Drenchia, Erto E Casso, Forni Avoltri, Forni Di Sopra, Forni Di Sotto, Frisanco, Grimacco, Lauco, Ligosullo, Lusevera, Malborghetto- Valbruna, Moggio Udinese, Montenars, Ovaro, Paluzza, Paularo, Prato Carnico, Preone, Pulfero, Ravascletto, Resia, Resiutta, Rigolato, Sauris, Savogna, Socchieve, Stregna, Sutrio, Taipana, Tarvisio, Tramonti Di Sopra, Tramonti Di Sotto, Treppo Carnico, Verzegnis, Vito D’asio.

Le spese ammissibili sono:

  • acquisto, costruzione, adeguamento, manutenzione straordinaria, ristrutturazione o ampliamento di beni immobili;
  • acquisto di macchinari e di attrezzature;
  • spese di promozione nel limite massimo del 10% delle spese di cui alle lettere a) e b);
  • spese tecniche, generali e amministrative, nel limite massimo del 10% delle spese di cui alla lettera a);
  • costo dell’Imposta sul valore aggiunto (IVA) relativa alle spese di cui alle lettere da a) a d), nel caso in cui la stessa non sia recuperabile ai sensi della legislazione vigente.

L’intensità del contributo è pari all’ 80% delle spese ammissibili.

La domanda, sottoscritta dal legale rappresentante del beneficiario e delle singole imprese che lo costituiscono e che partecipano al progetto, è redatta secondo il modello allegato ed è presentata a partire dal 1° febbraio 2021 tramite PEC alla Direzione centrale competente in materia di agricoltura, foreste e montagna, all'indirizzo competitivita@certregione.fvg.it.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati