Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Contributi per calamità agosto 2017

La Regione Friuli Venezia Giulia eroga contributi al settore agricolo danneggiato dagli eventi metereologici dell’agosto 2017.

Possono presentare domanda di contributo le imprese attive nel settore agricolo della produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli che risultano:

  • essere iscritte nel registro delle imprese della Camera di Commercio;
  • non essere imprese in difficoltà salvo la condizione che la difficoltà sia dovuta a causa delle perdite o dei danni arrecati dalle calamità in questione;
  • essere in possesso di partita IVA;
  • essere in regola con gli obblighi contributivi in ordine ai versamenti ed adempimenti assistenziali, previdenziali ed assicurativi nei confronti di INPS e INAIL;
  • essere proprietarie, al momento dell’evento, dell’immobile, sede dell’attività economica produttiva (o che costituisce l’attività) – sede legale, secondaria o unità locale - danneggiato in conseguenza dell’evento meteorologico verificatosi il 10 agosto 2017;
  • se diverse dal proprietario, aver stabilito nell’immobile danneggiato, già dal momento dell’evento, la sede dell’attività economica produttiva (o che costituisce l’attività).

Gli aiuti sono destinati a investimenti relativi:

  • alla ricostruzione in sito dell'immobile distrutto nel quale ha sede l'attività o che costituisce attività;
  • alla delocalizzazione, previa demolizione dell'immobile distrutto nel quale ha sede l'attività o che costituisce attività, costruendo o acquistando una nuova unità immobiliare in altro sito della medesima regione se la relativa ricostruzione in sito non sia possibile;
  • al ripristino, recupero e manutenzione straordinaria di opere e impianti danneggiati o distrutti a seguito dell’evento calamitoso.

Sono ammissibili agli aiuti i danni alle pertinenze catastali qualora gli interventi di ripristino, recupero, manutenzione straordinaria sulle stesse mitighino il rischio idrogeologico, nonché ne aumentino la resilienza. Inoltre, Sono ammissibili all’aiuto i danni alle aree e ai fondi esterni, qualora gli interventi di ripristino, recupero, manutenzione straordinaria sulle stesse mitighino il rischio idrogeologico, nonché aumentino la resilienza dell’immobile.

Si fa presente che per gli immobili danneggiati, da ricostruire o delocalizzare, i massimali sono comprensivi di eventuali oneri di demolizione e di smaltimento in discarica.

Il limite massimo della spesa ammissibile è pari a 450.000 euro.

Il contributo a titolo di ripristino danni è fino:

  • al 50% della spesa per la ricostruzione nel medesimo sito o la delocalizzazione in altro sito e il ripristino strutturale e funzionale dell'immobile;
  • all’80% della spesa per il ripristino o la sostituzione delle opere e degli impianti danneggiati o distrutti a seguito dell’evento calamitoso.

Le domande devono essere trasmesse entro il 6 febbraio 2021 a pena di inammissibilità, a mezzo PEC, all’indirizzo sviluppoagricolo@certregione.fvg.it.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati