Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

START: sostegno al lavoro autonomo (POR 14/20, sub-az. 8.9.c)

Regione Puglia
Tag
Keywords
Link Fonte
Sito web
Stato Bando
Ente Emanatore
Settori Economici
Microsettori
Destinatari

Possono inoltrare istanza di contributo, in qualità di soggetti proponenti:

  • i liberi professionisti titolari di partita Iva attiva alla data dell'istanza, compresi i partecipanti agli studi associati, costituiti esclusivamente con contratto di associazione in partecipazione o altra forma associativa, purché non di natura commerciale d' impresa. Sono tassativamente escluse le forme di aggregazione professionale che prevedano l'obbligatoria iscrizione al Registro delle Imprese della competente Camera di Commercio;
  • titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data del 1° febbraio 2020, iscritti alla Gestione separata.

I beneficiari devono essere in possesso dei seguenti requisiti al momento della presentazione della candidatura.

Per i liberi professionisti titolari di partita iva:

  • iscrizione all'albo professionale ed alla relativa Cassa previdenziale privata, ovvero, nel caso in cui l'attività esercitata non rientri tra le professioni intellettuali che hanno una Cassa previdenziale privata, iscrizione alla gestione separata INPS;
  • inizio attività prima del 1° febbraio 2020;
  • domicilio fiscale sul territorio regionale della Puglia.

Per i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa:

  • iscrizione alla gestione separata INPS;
  • rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data del 1° febbraio 2020;
  • residenza in Puglia alla data del 1° febbraio 2020.

Tutti i soggetti devono possedere un reddito lordo da lavoro autonomo da ultima dichiarazione dei redditi presentata al momento della presentazione dell'istanza non superiore a 23.400,002 euro e con un volume d'affari complessivo non superiore a 30.000 euro così come verificabile dall'ultimo modello unico persone fisiche presentato corredato di ricevuta di presentazione. Per i soggetti che hanno attivato la partita iva nel corso del 2020, detto secondo requisito non si applica.

Dimensione impresa
Ambito territoriale
Iniziative
Aiuti ai lavoratori
Investimenti
Altro
Interventi ammissibili e spese agevolabili

Il bando “START” sostiene economicamente i lavoratori autonomi e i professionisti, facendo fronte alla crisi dovuta all’epidemia COVID-19.

Tipo di contributo
Contributo a fondo perduto
Modalità erogazione contributo

È concessa una sovvenzione una tantum pari a 2.000 euro al lordo delle ritenute di legge.

Il bonus è cumulabile con altri incentivi e con tutte le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a livello nazionale per fronteggiare l'attuale crisi economi co-finanziaria causata dall'emergenza sanitaria da "COVID-19", comprese le misure nazionali previste dal D.L n. 18 del 17 marzo 2020, dal D.L. del 28 marzo 2020, dall'art. 25 D.L. n. 34/2020.

La dotazione finanziaria complessiva dell’avviso è pari a 124.000.000 euro.

Cumulabilità
Modalità di partecipazione

È possibile presentare un’unica istanza allegando obbligatoriamente la dichiarazione dei redditi utilizzata al fine della dimostrazione del requisito di accesso all’avviso.

L'individuazione degli interventi ammissibili a contributo avverrà attraverso procedura "automatica", per cui si procederà ad istruire ciascuna proposta progettuale secondo l'ordine cronologico d'arrivo e a finanziarla sino a concorrenza delle risorse disponibili.

Le istanze (da firmare digitalmente) devono essere inoltrate per via telematica attraverso la procedura on line disponibile sul portale www.sistema.puglia.it nella sezione Bandi In corso - Start (link diretto www.sistema.puglia.it/start).

Il bando è stato prorogato fino alle ore 12:00 del 12 marzo 2021.


Con la Determinazione n. 282 dell'11 marzo 2021 la Regione Puglia autorizza coloro i quali risultassero esclusi dalla fruizione della sovvenzione con provvedimento
adottato dalla Sezione Promozione e tutela del lavoro dopo il le ore 12.00 del 12 marzo 2021 a presentare esclusivamente una ulteriore e nuova istanza: il termine è stato prorogato alle ore 12.00 del 24 giugno 2021

Provvedimento
Num. del
Fonte
News collegate
Allegati
   Allegati Operativi

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati