Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Contributi per ammodernamento tecnologico (art. 55 bis, L.R. 12/2002)

Regione Friuli Venezia Giulia
Tag
Keywords
Link Fonte
Sito web
Stato Bando
Ente Emanatore
Settori Economici
Microsettori
Destinatari

Possono beneficiare dei contributi le micro, piccole e medie imprese, i consorzi e le società consortili anche in forma cooperativa iscritte all’Albo Imprese Artigiane (AIA) da almeno 3 anni, che non siano iscritte all’artigianato artistico e tradizionale e che non facciano nello stesso anno solare domanda per la linea imprese di piccolissime dimensioni.

Dimensione impresa
Micro, PMI
Ambito territoriale
Iniziative
Innovazione aziendale, Sviluppo aziendale
Investimenti
Investimenti produttivi materiali, Acquisto Attrezzature, Impianti, Macchinari, Hardware, Investimenti produttivi immateriali, Concessioni e Licenze, Software
Interventi ammissibili e spese agevolabili

Obiettivo dell’iniziativa è concedere incentivi in conto capitale per l’ammodernamento tecnologico, al fine di sostenere la competitività e l’innovazione tecnologica delle imprese artigiane, in particolare per le iniziative dirette ad introdurre nel processo aziendale innovazioni di prodotto e di processo.

Sono ammissibili le spese strettamente legate alla realizzazione delle iniziative di cui sopra, concernenti:

  • l’acquisto e l’installazione di macchinari, impianti strumenti e attrezzature nuovi di fabbrica di importo unitario pari o superiore a 100 euro, al netto dell’IVA;
  • l’acquisto di hardware e software e licenze d’uso, funzionali all’utilizzo dei beni di cui punto precedente.

La spesa complessiva ammissibile deve rientrare nei seguenti limiti:

  • importo minimo pari a 3.000 euro;
  • importo massimo pari a 20.000 euro.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 1° gennaio 2020.

Tipo di contributo
Contributo a fondo perduto
Modalità erogazione contributo

L’intensità dell’aiuto è fissa pari 50% delle spese ammissibili ed è elevata al 55% qualora l’impresa sia in possesso del rating di legalità.

I contributi sono erogati in regime “de minimis” – Regolamento UE 1407/2013.

Cumulabilità
Modalità di partecipazione

Le domande di contributo devono essere inoltrate al CATA ARTIGIANATO FVG, esclusivamente per via telematica tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), dal 22 aprile al 31 ottobre 2021.

Il procedimento di concessione del contributo segue la logica del procedimento valutativo a sportello secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande.

Provvedimento
Num. del
Fonte
Approfondimenti
News collegate
Allegati
   Allegati Operativi

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati