Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Sostegno ai progetti di innovazione delle PMI (POR FESR 2014/20, m. 1.1.3)

Sardegna Ricerche
Tag
Keywords
Link Fonte
Sito web
Stato Bando
Ente Emanatore
Settori Economici
Microsettori
Destinatari

Possono beneficiare degli aiuti le microimprese e PMI attive con almeno 2 esercizi finanziari che intendano realizzare un Piano di innovazione nel territorio regionale e la cui attività rientra in uno dei seguenti settori di attività economica di cui alla classificazione ISTAT ATECO 2007:

  • Sezione C – ATTIVITÀ MANIFATTURIERE E AGROINDUSTRIA
  • Sezione E – FORNITURA DI ACQUA: RETI FOGNARIE, ATTIVITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO
  • Sezione F – COSTRUZIONI
  • Sezione J - SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE limitatamente alle seguenti divisioni e sottocategorie: 58 - Attività editoriali, limitatamente alla sottocategoria: 58.11.00 - Edizione di libri; 58.21.00 Edizioni di giochi per computer; 58.29.00 Edizioni di altri software a pacchetto (esclusi giochi per computer); 62.01.00 - Produzione di software non connesso all’edizione; 63.9 Altre attività dei servizi d'informazione.
  • Sezione M - ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE esclusivamente per la seguente divisione: 72 Ricerca scientifica e sviluppo, limitatamente al seguente gruppo 72.1 Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali e dell'ingegneria.
  • Sezione N - NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE esclusivamente per le seguenti sottocategorie: 77.21.01 Noleggio di biciclette; 77.21.02 - Noleggio senza equipaggio di imbarcazioni da diporto (inclusi i pedalò) - noleggio di imbarcazioni da diporto senza equipaggio, canoe, barche a vela, gommoni, motoscafi, pedalò, windsurf, acquascooter.
  • Sezione S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI esclusivamente per la seguente sottocategoria: 96.01.10 Attività delle lavanderie industriali.

Le imprese devono avere una sede o unità locale in Sardegna al momento della presentazione della domanda o assumere l’impegno ad aprire una sede in Sardegna. Tale sede sarà quella di realizzazione del Piano di innovazione e dovrà essere attiva prima dell’erogazione dell’aiuto o di anticipazione dell’aiuto se richiesta.

Dimensione impresa
Micro, PMI
Ambito territoriale
Iniziative
Innovazione aziendale
Investimenti
Investimenti produttivi materiali, Hardware, Investimenti produttivi immateriali, Certificazioni Aziendali, Qualità, Software, Consulenze, E-commerce, Partecipazione a fiere e/o missioni, Ricerca, Sviluppo, Innovazione Tecnologica, Altro
Interventi ammissibili e spese agevolabili

Obiettivo dell'iniziativa è sostenere la realizzazione di un Piano di innovazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi o servizi oppure l’innovazione di prodotti o servizi già presenti sul mercato.

In particolare il bando cofinanzia la realizzazione di un Piano di innovazione, di importo massimo pari a 150.000 euro, che deve prevedere lo sviluppo di un nuovo prodotto e/o l’innovazione del processo di produzione. Il Piano è costituito da interventi di consulenza in materia di innovazione e servizi di supporto all’innovazione organizzativa e di mercato.

Le imprese che hanno già realizzato interventi innovativi di prodotto e/o di processo, possono proporre un Piano di Innovazione che preveda esclusivamente servizi di consulenza a supporto dell’innovazione organizzativa e/o di mercato coerenti con gli interventi già realizzati e di cui si dovrà dare evidenza nel Piano.

L’iniziativa deve descrivere in quali traiettorie tecnologiche di sviluppo, tra quelle proprie di ciascuna area di specializzazione indicate dalla Smart Specialization Strategy.

Le spese ammissibili riguardano i servizi di innovazione e di sostegno all'innovazione, individuati nel “Catalogo dei servizi per le imprese della Sardegna”, consultabile tra gli allegati alla presente scheda. In particolare sono ammissibili i seguenti servizi:

  • A. Servizi di consulenza in materia di innovazione e servizi di supporto all'innovazione
    • A.1 Servizi tecnici di progettazione e implementazione di innovazione di prodotto o di processo produttivo
    • A.2 Servizi tecnici di sperimentazione
    • A.3 Certificazione di prodotto (Certificazioni rilasciate da Organismi accreditati Accredia)
    • A.4 Servizi per l'individuazione e l'adeguamento dei prodotti a normative tecniche estere
    • A.5 Servizi di assistenza e informazione in tema di Proprietà intellettuale

  • B. Servizi di supporto alla innovazione organizzativa e alla introduzione di tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT)
    • B.1 Progettazione, implementazione e certificazione del sistema di qualità aziendale secondo le norme UNI EN ISO 9001:2008
    • B.2 Progettazione, implementazione e certificazione del sistema di gestione ambientale secondo le norme UNI EN ISO 14000 o regolamento EMAS
    • B.3 Progettazione, implementazione e certificazione del sistema di qualità aziendale secondo gli standard BRC o IFS
    • B.4 Progettazione e implementazione di sistemi di valutazione e miglioramento della Customer Experience
    • B.5 Analisi, progettazione e implementazione di strumenti informativi aziendali e di e-commerce
    • B.6 Strumenti ICT e di supporto all’innovazione per imprese turistiche, beni culturali ambientali
    • B.7 Temporary Management
    • B.8 Temporary Middle Management

  • C. Servizi di supporto all'innovazione di mercato
    • C.1 Piano strategico di marketing
    • C.2 Studio e progettazione di campagne promozionali
    • C.3 Progettazione e adeguamento degli strumenti promozionali
    • C.4 Organizzazione e realizzazione di educational tour
    • C.5 Organizzazione e partecipazione a manifestazioni fieristiche
    • C.6 Assistenza all'avvio dei contatti e gestione dei rapporti con partner commerciali all’estero
    • C.7 Azioni di sensibilizzazione verso la stampa nel mercato estero
    • C.8 Organizzazione e realizzazione all’estero di missioni, presentazioni prodotto, workshop, esposizioni temporanee

I servizi per essere ammissibili, non devono essere continuativi o periodici, né essere connessi alle normali spese di funzionamento dell'impresa, come spese di pubblicità, spese per ordinarie prestazioni rese da studi legali, spese per la consulenza fiscale ordinaria, assistenza contabile o di altro tipo collegata agli adempimenti previsti dalla vigente normativa civilistica, fiscale, ambientale, sanitaria, etc.

I servizi relativi all'attività di promozione dell’azienda potranno riguardare esclusivamente la fase di consulenza concernente lo studio e progettazione dell’intervento. In nessun caso verranno ammessi costi che riguardino: la realizzazione fisica dei prototipi progettati, la realizzazione dei materiali promozionali progettati o l’acquisto degli spazi, mezzi o passaggi pubblicitari programmati.

L’impresa sceglie liberamente i fornitori dei servizi per la realizzazione del Piano di innovazione. Al fine di assicurare la qualità del servizio, il fornitore deve dimostrare di avere esperienza nell’attività prestata autocertificando il nominativo dei clienti acquisiti e la descrizione dell'attività svolta per gli stessi, che deve essere dello stesso tipo e/o similare a quella richiesta dal soggetto proponente.


Tipo di contributo
Contributo a fondo perduto
Modalità erogazione contributo

L’agevolazione è concessa sotto forma di sovvenzione e l’ammontare dell’aiuto, non può superare le intensità previste dal Reg. (UE) n. 651/2014 ovvero:

  • fino all’80% dei costi ammissibili per i Servizi di cui all’art. 28 (aiuti per servizi di consulenza in materia di innovazione e servizi di supporto all’innovazione - definiti con il codice A nel Catalogo dei servizi per le imprese della Sardegna), a condizione che l’importo totale degli aiuti per tali servizi non superi i 200.000 Euro per l’impresa beneficiaria su un periodo di tre anni;
  • fino al 50% dei costi ammissibili per i Servizi di cui all’art.18 (aiuti per servizi di consulenza) e art. 19 (aiuti per partecipazione a fiere).

Gli aiuti con costi ammissibili individuabili esentati ai sensi del Reg. (UE) 651/2014 possono essere cumulati con altri aiuti di Stato, purché le misure riguardino diversi costi ammissibili individuabili.

Cumulabilità
Modalità di partecipazione

La domanda di accesso deve essere presentata a partire dalle ore 11:00 del 28 marzo 2018 ed entro il 31 dicembre 2020, utilizzando esclusivamente l’apposito sistema informatico (SIPES) della Regione Autonoma della Sardegna all’indirizzo: https://bandi.regione.sardegna.it/sipes/login.xhtml.

Provvedimento
Num. del
Fonte
Approfondimenti
News collegate
Allegati
   Allegati Operativi

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2020 - Tutti i diritti riservati