Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Finanziamento progetti promozione turistica e valorizzazione culturale territorio anche alla luce del Covid-19 (2021)

Camera di Commercio Pistoia-Prato
Tag
Keywords
Link Fonte
Sito web
Stato Bando
Ente Emanatore
Settori Economici
Microsettori
Destinatari

Si intendono finanziare progetti presentati dai consorzi, dalle società consortili e dalle società cooperative operanti nel settore turistico.

Dimensione impresa
Ambito territoriale
Iniziative
Promozione aziendale
Investimenti
Consulenze, E-commerce, Promozione ed Internazionalizzazione, Altre azioni di promozione (e-commerce), Formazione e/o riqualificazione personale
Interventi ammissibili e spese agevolabili

Il bando intende promuovere la realizzazione di attività indirizzate a campagne e altre iniziative finalizzate all’attrazione dei turisti, promuovendo anche “altre” forme di turismo adatte alle “nuove” esigenze come il turismo attivo/sportivo il quale potrà prolungare la stagione turistica. Sono, inoltre, comprese iniziative rivolte alla formazione ed alla consulenza per affrontare il procrastinarsi dell'emergenza sanitaria e la sua evoluzione alla luce anche della campagna vaccinale e al nuovo strumento messo in campo dalla Comunità Europea, il “Green pass Europeo”.

Le azioni progettuali dovranno essere volte, in particolare:

  • alla promozione di strategie di sviluppo locale e regionale che sfruttino il potenziale del binomio gastronomia e cultura, anche promuovendo il turismo sostenibile;
  • alla promozione di sinergie tra il patrimonio culturale e le politiche in materia di ambiente;
  • alla valorizzazione del turismo lento attraverso la promozione di cammini ed itinerari e ciclovie dedicati ai tematismi religiosi, storici, culturali e ambientali.

I progetti dovranno prevedere azioni da realizzare attraverso il web e i diversi canali social con una strategia di comunicazione che miri anche alla “fidelizzare” la clientela rispondendo alle esigenze di prodotto “sicuro” che l’impresa è in grado di offrire tramite:

  • strategie di comunicazione adatte alla gestione della crisi e tornare a far business;
  • strategie commerciali adatte allo scenario attuale con riguardo alla gestione on-line della fase di vendita; potrebbe essere opportuno promuoverle tramite piattaforme di e-commerce che forniscono tale servizio. Un altro servizio da offrire potrebbe essere quello volto eventualmente a migliorare anche alcuni aspetti connessi alla gestione della vendita e delle modalità di cancellazione e rimborso;
  • i progetti dovranno vertere su uno o più “prodotti” turistico-culturali; 
  • i progetti dovranno prevedere altresì la realizzazione di una o più azioni di promo-commercializzazione delle proposte turistiche territoriali quali, a titolo esemplificativo, ma non esaustivo:
    • l’organizzazione di educational tour, media trip, blogger tour sul territorio rivolti a operatori qualificati ed a comunicatori;
    • la realizzazione di workshop, road show e altri momenti commerciali turistici rivolti all'intermediazione turistica nazionale e/o internazionale realizzati esclusivamente sul territorio italiano;
    • la partecipazione a fiere all’estero e/o in Italia; 
  • i progetti e, più specificatamente, le azioni in cui gli stessi si articolano si dovranno integrare, ove possibile, con il progetto Regionale Vetrina Toscana. 

Tutte le attività si dovranno concludere entro 31 agosto 2022.

Sono ammissibili le spese per:

  • servizi di consulenza e/o formazione; 
  • acquisto di beni e servizi strumentali funzionali allo sviluppo delle iniziative suddette;
  • realizzazione di spazi espositivi (virtuali o, laddove possibili, fisici, compreso il noleggio e l’eventuale allestimento, nonché l’interpretariato e il servizio di hostess) e incontri d’affari, comprendendo anche la quota di partecipazione/iscrizione e le spese per l’eventuale trasporto dei materiali (compresa l’assicurazione). 

Per essere ammessi al contributo i progetti devono prevedere un investimento minimo di 25.000 euro

Tipo di contributo
Contributo a fondo perduto
Modalità erogazione contributo

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributo a fondo perduto di importo massimo di 25.000 euro. I contributi copriranno il 50% dell’importo complessivo delle spese ammesse ed effettivamente sostenute.

I contributi sono erogati in de minimis e sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili:

  • con altri aiuti in regime de minimis fino al massimale de minimis pertinente;
  • con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti dal regolamento di esenzione applicabile o da una decisione di autorizzazione; 
  • con aiuti senza costi ammissibili. 

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a 100.000 euro. 

Cumulabilità
Modalità di partecipazione

La domanda deve essere inviata a partire dall'11 ottobre 2021 al 29 ottobre 2021 all’indirizzo di posta elettronica certificata cciaa@pec.ptpo.camcom.it.

Provvedimento
Num. del
Fonte
Approfondimenti
News collegate
Allegati
   Allegati Operativi

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati