Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Fondo rotativo per rilancio settori strategici (INTRAPRESA - Linea 3 "Rilanciare")

Regione Calabria
Tag
Keywords
Link Fonte
Sito web
Stato Bando
Ente Emanatore
Settori Ateco
Destinatari

Possono accedere al Fondo e ai servizi correlati ad esso consorzi, le cooperative, le aggregazioni di imprese riconosciute, le imprese singole e/o aderenti ad una rete d’impresa appartenenti ai settori strategici regionali, a rischio riduzione dei livelli occupazionali per effetto delle difficoltà economiche contingenti.

Un settore può definirsi strategico se:

  • Contribuisce direttamente ad una parte considerevole dell'occupazione di lavoratori nel sistema economico;
  • Presuppone, per la sua stessa esistenza, la presenza di un indotto produttivo a monte molto esteso, che fa sì che tale settore sia inscindibilmente legato ad un enorme fetta dell'apparato produttivo in generale e quindi ad un enorme quota parte di occupazione di lavoro;
  • È legato a scelte di investimento di lungo periodo di carattere scientifico, tecnologico e culturale, in grado di modificare nel tempo, in maniera decisiva, lo sviluppo materiale e spirituale della società;
  • È caratterizzato da una alta intensità di contenuto tecnologico e di investimenti, gode di un alto valore aggiunto e quindi di un alto valore di scambio internazionale.

Alla data di presentazione della domanda, i candidati dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • Avere già aperta una Unità produttiva e/o sede operativa nel territorio della Regione Calabria ed aver dichiarato l’inizio attività, risultante dalla certificazione camerale;
  • Non trovarsi in stato di scioglimento o liquidazione e non essere sottoposti a procedure di fallimento, liquidazione coatta amministrativa o amministrazione controllata;
  • Essere in regola con gli adempimenti contributivi, assicurativi e previdenziali previsti dalla legge;
  • Non trovarsi in una delle condizioni di “difficoltà” previste dagli Orientamenti Comunitari per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà.

Non potranno accedere al Fondo le imprese in stato di insolvenza.

Dimensione impresa
Micro, Piccola, Media
Ambito territoriale
Iniziative
Sviluppo aziendale
Investimenti
Sostegno al credito, Tributi/utenze/spese di gestione
Interventi ammissibili e spese agevolabili

La finalità del fondo è sostenere le imprese e/o aggregazioni di imprese (consorzi, ecc.) temporaneamente, così da consentire loro di rilanciare e/o riconvertire le attività nei settori strategici dell’economia regionale.

Il finanziamento potrà essere utilizzato per i soli fabbisogni gestionali, ed è finalizzato a rilanciare l’impresa e/o l’aggregazione d’imprese per il consolidamento e lo sviluppo dei livelli occupazionali.

Il piano di azione può riguardare tre tipi di intervento:

  • Riorganizzazione e razionalizzazione delle attività aziendali su una base di maggiore efficacia, che implica, in genere, l'abbandono delle attività non più redditizie;
  • Ristrutturazione delle attività che possono essere riportate a livelli competitivi;
  • Diversificazione verso nuove attività redditizie.

Il rilancio deve essere accompagnato da un consolidamento della struttura finanziaria dell’impresa o dell’aggregazione d’impresa (apporto di capitali, riduzione dell'indebitamento) che preveda anche il contributo dei proponenti.

Tipo di contributo
Finanziamenti bancari a tasso convenzionato
Modalità erogazione contributo

Ai beneficiari sarà concesso un finanziamento avente le seguenti caratteristiche:

  • Forma tecnica: mutuo chirografario;
  • Importo: minimo 100.000 euro, massimo 30% del volume d’affari dell’ultimo esercizio;
  • Durata: da un minimo di 12 mesi fino ad un massimo di 96 mesi (da un minimo di 6 mesi fino ad un massimo di 36 mesi di preammortamento);
  • Tasso di interesse: pari al tasso medio bancario di riferimento applicabile al momento della concessione del finanziamento;
  • Rimborso: rate costanti posticipate, mensili;
  • Garanzie: fideiussioni personali dei soci a garanzia del rimborso del finanziamento, del pagamento del capitale, dei relativi interessi, anche moratori, di eventuali penali e di quant'altro dovuto a seguito dell'eventuale risoluzione anticipata del contratto, delle spese anche se privilegiate e di eventuali imposte, nonché a garanzia di qualunque altra somma dovuta a qualsiasi titolo.

Inoltre le imprese usufruiranno dei seguenti servizi forniti da Sportelli di Consultazione appositamente costituiti:

  • Check up aziendale e monitoraggio attuazione del piano finanziato;
  • Valutazione delle azioni proposte e dicotomia del percorso;
  • Implementazione del percorso.
Cumulabilità
Modalità di partecipazione

Le domande possono essere presentate fino all’esaurimento delle risorse tramite raccomandata A/R a l soggetto gestore Fincalabra al seguente indirizzo

FINCALABRA SPA
Via Pugliese,30
88100 – Catanzaro

La documentazione prodotta dovrà fornire un quadro sufficientemente chiaro dello stato dell’arte e dell’eventuale programma di rilancio dell’Intrapresa.

Provvedimento
Num. del
Fonte
Approfondimenti
News collegate
Allegati
   Allegati Operativi

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati