Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Abbattimento del costo della garanzia (Bando AgevolaCredito2020, intervento 3)

Camera di Commercio di Milano
Tag
Keywords
Link Fonte
Sito web
Stato Bando
Ente Emanatore
Settori Economici
Microsettori
Destinatari

Possono beneficiare delle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori che:

  • abbiano sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi; 
  • siano in regola con l’iscrizione al Registro delle imprese e attive; 
  • siano in regola con il pagamento del diritto camerale; 
  • abbiano assolto gli obblighi contributivi ed essere in regola con le normative
  • sulla salute e sicurezza sul lavoro. 
Dimensione impresa
Micro, PMI
Ambito territoriale
Iniziative
Liquidità aziendale, Sviluppo aziendale
Investimenti
Liquidità aziendale
Interventi ammissibili e spese agevolabili

Obiettivo dell'intervento è abbattere il costo della garanzia presentata dai Confidi su un finanziamento relativa all'Intervento 1 - Programmi di investimenti produttivi o all'Intervento 2 - Operazioni di patrimonializzazione aziendale.

Le spese agevolabili ai sensi dell’intervento 3, contributo per l’abbattimento del costo della garanzia aziendale, sono le spese sostenute dall’impresa per l’ottenimento del servizio di garanzia dei Confidi accreditati al bando, relativo ad un finanziamento che
beneficia di un contributo in abbattimento tassi di interesse previsto dall’intervento 1 o 2.

Ai fini dell’ammissibilità al contributo, il costo della garanzia (comprensivo di spese di istruttoria e gestione pratica, parte variabile, fondo rischi non restituibile, eventuali fondi rischi restituibili in base alla rischiosità del portafoglio), sostenuta dalle imprese che effettuano un’operazione di investimenti o patrimonializzazione, non può essere in ogni caso superiore al 2,5% dell’ammontare del finanziamento bancario erogato in ragione d’anno (elevato al 3% per le imprese start-up). Inoltre, nell’importo totale di cui sopra si potrà considerare il servizio di consulenza alle imprese erogato dai Confidi finalizzato al riequilibrio economico-finanziario. 

Tipo di contributo
Contributo a fondo perduto
Modalità erogazione contributo

Le imprese che ottengono il contributo in abbattimento tassi di interesse per l’intervento 1 o 2, possono ottenere anche un contributo a fondo perduto sul costo della garanzia, pari al 50% del costo della stessa (al netto dell’IVA) fino ad un massimo di 3.000 euro, al lordo della ritenuta d’acconto del 4%.

I contributi sono concessi in conformità al regime comunitario de minimis e sono erogati congiuntamente al contributo in abbattimento tassi.

Per l'intervento 3 è prevista una dotazione di 80.000 euro. 

Cumulabilità
Modalità di partecipazione

Ogni impresa, anche se presenta più domande per interventi 1 e/o 2, non può comunque presentare più di una richiesta di contributo in riduzione del costo della garanzia.

Fino al 14 febbraio 2020, occorre stipulare un finanziamento bancario a partire dal 1° gennaio 2018 o per l'intervento 1- investimenti produttivi o per l'intervento 2 – patrimonializzazione aziendale (tale data è valida per domande presentate fino al 14 febbraio 2020). 

A partire dal 15 febbraio 2020

  • per le domande presentate dal 15 febbraio 2020, occorre stipulare un finanziamento bancario a partire dal 1° agosto 2019 o per l'intervento 1- investimenti produttivi o per l'intervento 2 – patrimonializzazione aziendale; 
  • rendicontare al confidi garante entro sei mesi dall'erogazione del finanziamento; 
  • presentare la domanda per via telematica attraverso il confidi garante.

Le domande possono essere inoltrate da ciascun confidi, per conto delle imprese, in qualsiasi periodo dell'anno trattandosi di un bando non soggetto a scadenza, salvo esaurimento fondi. 

Provvedimento
Num. del
Fonte
Approfondimenti

Servizi Online

News collegate
Allegati
   Allegati Operativi

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2020 - Tutti i diritti riservati