Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Sostegno liuteria cremonese

Camera di Commercio di Cremona
Tag
Keywords
Link Fonte
Sito web
Stato Bando
Ente Emanatore
Settori Economici
Microsettori
Destinatari

Potranno presentare domanda le imprese artigiane di liutai ed archettai con codice ATECO primario 32.20 in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere iscritte al Registro delle Imprese della Camera di commercio di Cremona nella sezione delle imprese artigiane e risultare attive;
  • avere sede legale e/o operativa in provincia di Cremona;
  • avere registrato una di riduzione del fatturato della propria attività nel periodo gennaio-settembre 2020, rispetto al medesimo periodo del 2019. Tale riduzione non dovrà essere inferiore al 30%;
  • avere il fatturato della propria attività nei primi sei mesi nell’anno 2020 (gennaio-giugno 2020) non superiore a 20.000 euro;
  • essere “vere nuove imprese”, vale a dire nuove imprese individuali (Codice ATECO primario 32.20 e sede legale e/ o operativa in provincia di Cremona) costituite dal 01/01/2019 i cui titolari non risultino iscritti, nel periodo dal 1° gennaio 2017 alla data di costituzione della nuova impresa, al Registro Imprese come imprenditori individuali e/o come soci di società.


Dimensione impresa
Micro, PMI, Grande
Ambito territoriale
Iniziative
Liquidità aziendale
Investimenti
Liquidità aziendale
Interventi ammissibili e spese agevolabili

Il bando prevede contributi al fine di favorire la ripresa delle attività del settore della liuteria cremonese e ridurre l’impatto economico negativo delle misure di contenimento necessarie per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19

Tipo di contributo
Contributo a fondo perduto
Modalità erogazione contributo

L’aiuto è concesso sotto forma di sovvenzione a fondo perduto di 500 euro, salvo eventuale ripartizione delle risorse eccedenti le richieste pervenute, con un limite massimo complessivo di 1.000 euro.

Gli aiuti sono concessi nell’ambito del Regime quadro della disciplina degli aiuti SA.58547 (ex SA57021) e in particolare della sezione 3.1 della Comunicazione della Commissione Europea approvata con Comunicazione (2020) 1863 del 19 marzo 2020 “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” e s.m.i, nei limiti e alle condizioni di cui alla medesima comunicazione ed all’art. 54, d.l. n. 34/2020, fino ad un importo di 800.000 euro per impresa, al lordo di oneri e imposte.

La dotazione finanziaria è pari a complessivi 89.000 euro. 

Cumulabilità
Modalità di partecipazione

Le domande di contributo sono presentabili esclusivamente in modalità telematicadalle 8:00 del 18 gennaio 2021 alle 21:00 del 2 febbraio 2021.

Provvedimento
Num. del
Fonte
Approfondimenti
News collegate
Allegati
   Allegati Operativi

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati