Sei già abbonato?
Login

Vuoi diventarlo?
Iscriviti
Area Riservata
Accedi
Contattaci
0744.392201
è un prodotto
Telematica Italia



 
IL SOLE 24 ORE
ITALIA OGGI
MILANO FINANZA
IL DENARO
IL CORRIERE DELLA SERA
LA REPUBBLICA
LA STAMPA
IL MESSAGGERO
IL GIORNALE
IL FATTO QUOTIDIANO

  Vedi altre >>
0


NAZIONALE
L’ABUSO EDILIZIO NON SI PRESCRIVE

Il Consiglio di Stato in adunanza plenaria interviene sulla repressione degli abusi edilizi, allontanando le speranze di chi confidava in una sanatoria di fatto per il solo trascorrere di diversi decenni dall'abuso. Le sentenze del 17 ottobre n. 8 e n. 9 eliminano la possibilità che una lunga inerzia dei Comuni, o una serie di successive vendite, possano aver peso. In questo modo si restituiscono al legislatore ed alle amministrazioni comunali ampi poteri di intervento sugli abusi, anche se non necessariamente con sistemi demolitori. Di fatto, i giudici indeboliscono solo la difesa dei proprietari che si fondava sul decorso del tempo, sull' “affidamento incolpevole” e sullo stratificarsi di titoli di proprietà. Nel caso deciso dalla pronuncia 9/2017 si discuteva di un edificio realizzato nel Comune di Fiumicino oltre 30 anni prima dell'ordinanza di demolizione: l'ultimo proprietario confidava appunto sulla prescrizione, che i giudici hanno escluso in quanto si discuteva di tutela del territorio. Una sorte analoga (sentenza 8/2017) riguarda il proprietario di un edificio nel Comune di Giovinazzo (Bari) che nel 1999 aveva trasformato in bar un locale destinato al custode di un impianto industriale, grazie ad una falsa dichiarazione.  







I PIÙ VISTI

RICERCA

newsletter
INCENTIVI PER LA TUA IMPRESA.




PROVA

prova il servizio agevolazioni alle imprese Accedi senza limitazioni,
usufruisci gratuitamente
di tutti i servizi per 5 giorni!

ABBONATI

abbonati Ti informeremo ogni giorno su
tutti i finanziamenti disponibili
per la tua impresa!

SCARICA APP

scarica app IN TEMPO REALE TUTTE LE
OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO.

Hai dimenticato la password?
vai

Non sei ancora iscritto? Registrati
Telematica Italia srl
Sede Legale e Amministrativa:
Via Bramante 43, 05100 Terni
T. 0744.392201 F. 0744.428739
Email info at agevolazionialleimprese dot it
p.i. 00768250557 Isc.Reg.Imp. Tr 2386/99 Rea 78105

Proseguendo acconsento al trattamento dei dati
vai
* campo obbligatorio